Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Gas, l'Egitto lancia la sfida
15/02/2019 - Pubblicato in news internazionali

Eni e Shell hanno affermato apertamente che l'Egitto è l'opzione più economica per portare sul mercato le gigantesche riserve di gas del Mediterraneo orientale, un'opzione preferibile al progetto di maxigasdotto Cipro-Grecia EastMed. La novità è che probabilmente per la prima volta in modo così esplicito, i protagonisti di uno degli sviluppi più importanti da decenni per l'energia europea - il gas dell'Est Mediterraneo - hanno presentato le due opzioni come alternative e concorrenti. In termini di offerta, il gas del Mediterraneo sarebbe una delle poche forze in grado di spostare di qualcosa gli equilibri del mercato gas europeo nel prossimo futuro, in cui per il resto saranno ancora dominanti l'export russo, il cui asse si sposterà in Germania col Nord Stream 2, quello norvegese e il Gnl (in parte anche di origine Usa), seguiti a distanza dall'Algeria e con un contributo per ora minoritario del Caspio (attraverso il corridoio Sud a cui l'EastMed dovrebbe riconnettersi). Una partita dai risvolti anche politici, perché emergere come hub gas mediterraneo accrescerebbe il peso dell'Egitto nell'intera Regione, e con esso dell'Italia, che ne è partner privilegiato per il tramite di Eni, a sua volta operatore con una presenza importante in Nord Africa a cominciare dalla Libia. Senza contare il "terzo incomodo" Turchia, capriccioso partner del Corridoio Sud e dell'Europa ma anche della Russia.

Fonte: Gas, l'Egitto lancia la sfida 

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Eni, più petrolio e per compensare nascerà in Africa una superforesta

Il Piano industriale Eni da qui al 2022 prevede da un lato, l’aumento di petrolio e gas naturale estratti dai suoi giacimenti in giro per il mondo almeno del 3,5% all’anno.
[leggi tutto…]

Crisi climatica, un allarme insufficiente

Il Climate Change Performance Index (CCPI), un indicatore messo a punto congiuntamente da Germanwatch, NewClimate Institute e Climate Action Network, consente di valutare le politiche energetico-climatiche dei singoli paesi
[leggi tutto…]

Gas, mercato libero e accise: l'audizione di Eni sul Pec

In occasione dell'audizione su Sen e Piano Energia e Clima, Eni ha caldeggiato un approccio sinergico basato sulla cooperazione delle fonti in cui “la scelta delle migliori soluzioni viene lasciata al mercato”.
[leggi tutto…]