Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Il future cinese sul petrolio tenta i colossi internazionali
27/03/2018 - Pubblicato in news internazionali

Il debutto dei futures cinesi sul petrolio ha superato le attese più ottimiste. Il primo giorno di contrattazioni ha visto scambi per oltre 20 milioni di barili, con volumi che in apertura (mentre l’Occidente dormiva) hanno persino superato quelli del Brent. Da subito c’è stata una partecipazione attiva da parte di colossi internazionali del trading, tra cui Glencore, Trafigura e Mercuria. E addirittura una major straniera avrebbe già accettato di sottoscrivere con Unipec, braccio commerciale della cinese Sinopec, il primo contratto di fornitura di greggio con prezzi indicizzati al benchmark di Shanghai: secondo fonti Reuters, sarebbe stata l’anglo-olandese Royal Dutch Shell ad aprire la strada che in futuro – se verrà percorsa anche da molti altri – potrebbe davvero portare all’affermazione del petroyuan.

Fonte: Il Sole 24 Ore, Finanza&Mercati – Sissi Bellomo (pag. 32)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Petrolio, nuovo rialzo sull’escalation di tensioni Usa-Iran

La decisione della Casa Bianca sul mancato rinnovo delle esenzioni per poter importare greggio dall’Iran ha avviato una spirale di tensione in grado di dare una nuova spinta ad un rally nelle quotazioni dell’oro nero.
[leggi tutto…]

Affondo Usa sull’Iran, impennata del petrolio

L’amministrazione Trump sbarra del tutto i cancelli internazionali al petrolio dell’Iran, eliminando le deroghe che aveva finora concesso a otto paesi tra i quali l’Italia
[leggi tutto…]

Def, il giudizio di imprese e sindacati

È in chiaroscuro il giudizio delle categorie produttive sul Def, dopo il giro di audizioni di ieri presso le commissioni Bilancio di Camera e Senato. Gli industriali apprezzano i “due decreti approvati ma non ancora pubblicati (così de
[leggi tutto…]