Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Il forte calo delle scorte Usa rilancia il petrolio
11/05/2017 - Pubblicato in news internazionali

Le scorte di greggio Usa sono calate con un’intensità che non si vedeva da dicembre (-5,2 milioni di barili/settimana) e si sono ridotte anche le scorte di prodotti raffinati, di150 mila barili. Il Brent è di nuovo sopra 50 dollari. Il problema shale oil non è scomparso e la Libia ha superato 800 mila bg. Fonti Reuters segnalano che per la prima volta da gennaio l’Arabia Saudita ha iniziato a ridurre i volumi delle forniture anche ai clienti asiatici.

Fonte: Il Sole24Ore, Finanza&Mercati – Sissi Bellomo (pag. 23)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Intervista a Fatih Birol: "Petrolio, giusto riunire il G20, se crolla il settore per danni per tutti"

Produttori e consumatori di petrolio allo stesso tavolo per evitare “nell’interesse di tutti il tracolo del settore”
[leggi tutto…]

Gazprom, in gennaio-febbraio export gas -24,6%

Nei primi due mesi del 2020 il colosso russo di Stato Gazprom, monopolista delle esportazioni di gas russo via tubo, ha registrato una flessione su anno dell'export del 24,6%
[leggi tutto…]

Energia, tlc, logistica. La riscossa italiana può iniziare dalle reti

Le reti sono state le grandi protagoniste di questa prima fase di emergenza, dimostrando una notevole “resilienza”
[leggi tutto…]