Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa I fondi liquidano e petrolio crolla del 5%
09/03/2017 - Pubblicato in news internazionali

L’ennesimo aumento delle scorte di greggio negli Usa ha dato il via a liquidazioni da parte dei fondi, che avevano accumulato posizioni rialziste da record, e il prezzo del barile è crollato del 5% ai minimi dell’anno. Dopo aver testato importanti soglie tecniche, che fanno temere ulteriori ribassi, il Brent ha chiuso a 53,11 $/barile, il Wti a 50,28 $. Secondo l’Eia gli stock di greggio sonoi saliti di 8,2 milioni di barili la settimana scorsa, mentre sono calati benzine (-6,6 mb) e distillati (-2,7 mb). Ulteriori pressioni sui prezzi sono arrivate dal dollaro forte.

Fonte: Il Sole 24 Ore, Finanza e mercati – red (pag. 32)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Energia, l’idrogeno al 13-14% nel mix europeo entro il 2050

Sullo sfondo c’è l’obiettivo di decarbonizzare l’economia europea, traguardo che verrà raggiunto anche tramite l’idrogeno, che dovrebbe crescere nel mix energetico fino al 13-14% da qui al 2050 puntando soprattutto su
[leggi tutto…]

Ad agosto arriva il gas in Puglia. Turisti sulle spiagge del Tap

Il metano che viene estratto dal Mar Caspio fino alla settimana scorsa arrivava sui monti del Pindo al confine tra la Grecia e l’Albania
[leggi tutto…]

Dalla lotta alle frodi al taglio dei sussidi

Lo chiamano “Pins”, Piano di politica economico-finanziaria per l'Innovazione e la sostenibilità, ed è la new entry annunciata nel Programma nazionale di riforma (Pnr), che servirà a organizzare tutti i piani preesist
[leggi tutto…]