Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Firmati contratti per un miliardo
18/06/2016 - Pubblicato in news nazionali

Matteo Renzi è l’unico premier europeo invitato all’International economic forum di San Pietroburgo. Ad accompagnare il premier Matteo Renzi, il ministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda e i big delle grandi aziende italiane come Mauro Moretti (Leonardo) e Claudio Descalzi (Eni). In colloqui che nel complesso sono durati quattro ore, come ha sottolineato Renzi, i leader di Italia e Russia hanno naturalmente parlato molto di energia, e lo “zar” ha assicurato che la Russia è interessata a continuare il lavoro sulle direttrici sud del gas. Il vicepremier Arkadi Dvorkovic si è d’altra parte spinto fino ad immaginare per l’Italia un ruolo di “hub” del gas nel Mediterraneo. Su questo aspetto Calenda è chiaro: «La possibilità di sviluppare nuovi corridoi è molto interessante, noi abbiamo dato la piena disponibilità. È un discorso che va portato avanti per vedere se c’è fattibilità sia dal punto di vista dei regolamenti europei che del business». Putin ha confermato in conferenza stampa che si è parlato anche di North Stream 2 e di un possibile coinvolgimento italiano. «Io avrei preferito che fosse mandato avanti il progetto South Stream – ha precisato Renzi in polemica con le decisioni Ue spinte dalla Germania di Angela Merkel -. Se così non è andata non è responsabilità della Russia né dell’Italia. Sono convinto che si troveranno soluzioni di buon senso».

Fonte: Sole 24 Ore – Emilia Patta (pag. 7)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Eni, rosso da 7,34 miliardi. Taglia spese, investimenti e anche il dividendo

Eni chiude il “peggior semestre nella storia dell’oil&gas”, due materie deprezzate del 57% da gennaio, con un rosso di 7,34 miliardi di euro legato molto a svalutazioni di magazzino. I conti nuovi, del secondo trimestre, sono comunqu
[leggi tutto…]

Sad e gas per usi industriali, supplemento di istruttoria

La Commissione interministeriale per lo studio e l’elaborazione di proposte per la transizione ecologica e per la riduzione dei sussidi ambientalmente dannosi (Sad) ha formulato alcune proposte normative volte a rimodulare sette Sad previsti nel rel
[leggi tutto…]

Sussidi dannosi: sul tavolo rimodulazioni di 7 Sad, ma cautela su accise gas

La commissione interministeriale sui sussidi ambientalmente dannosi ha individuato proposte per la rimodulazione di sette Sad
[leggi tutto…]