Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Fca: “Sul dieselgate sempre collaborato con le indagini”
24/10/2017 - Pubblicato in news internazionali,news nazionali

Alla vigilia della presentazioni dei conti trimestrali da parte di Fca, dalla Francia arriva un nuovo filone di indagine sul Dieselgate, lo scandalo esploso nel 2015 con Volkswagen per la presenza di software in grado di manomettere i test sulle emissioni di gas dai motori a gasolio. Fiat Chrysler Automobiles è sospettata di aver ostacolato l’inchiesta francese sul dieselgate, secondo quanto riportato dal quotidiano Le Monde. Stando alle informazioni del giornale francese, il costruttore ha mostrato «reticenza a collaborare con i servizi della repressione delle frodi fra il maggio 2016 e gennaio 2017». Immediata la reazione di Fca France che, a stretto giro, ha fatto sapere che la società «ha sempre collaborato alle indagini condotte da parte delle autorità competenti e continuerà a farlo in futuro ». La casa auto «sta attualmente collaborando con l’autorità giurisdizionale francese in merito a questa specifica indagine», anche se non è in grado di commentare ulteriormente poiché non ha ancora avuto accesso al fascicolo ed ai fatti dell’inchiesta. Il gruppo, ad ogni modo, «attende di avere l’opportunità di rispondere a tali contestazioni, ove vengano sollevate, ed ha fiducia che la questione sarà chiarita a tempo debito».

Fonte: Il Sole 24 Ore Finanza & Mercati – Mar. Man. (pag. 39)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Snam, accordo con Rina sull'idrogeno

Snam e Rina, primario player globale attivo nel campo dei servizi di testing, ispezione, certificazione e consulenza ingegneristica, hanno sottoscritto un memorandum of understanding per avviare una collaborazione nel settore dell'idrogeno
[leggi tutto…]

Intervista a Fatih Birol: "Petrolio, giusto riunire il G20, se crolla il settore per danni per tutti"

Produttori e consumatori di petrolio allo stesso tavolo per evitare “nell’interesse di tutti il tracolo del settore”
[leggi tutto…]

Gazprom, in gennaio-febbraio export gas -24,6%

Nei primi due mesi del 2020 il colosso russo di Stato Gazprom, monopolista delle esportazioni di gas russo via tubo, ha registrato una flessione su anno dell'export del 24,6%
[leggi tutto…]