Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa ExxonMobil rilancia gli investimenti negli Stati Uniti
31/01/2018 - Pubblicato in news internazionali

Petrolio in recupero e tasse ridotte spingono ExxonMobil ad accelerare gli investimenti, concentrandoli sempre più negli Stati Uniti. La compagnia americana spenderà 50 miliardi di dollari in patri nei prossimi 5 anni. L’annuncio rappresenta un segnale di come la ripresa nel settore petrolifero rischi di essere eccessivamente focalizzata sullo shale oil, che da solo non basterà a soddisfare il futuro fabbisogno di greggio. Exxon vuole aumentare le estrazione nel Bacino di Permian di cinque volte entro il 2025. Exxon non è isolata nella scelta di scommettere sullo shale. La seconda compagnia americane, Chevron, ha indicato di recente che nel 2018 aumenterà del 70% gli investimenti nelle attività di fracking neli Usa, a 4,4 miliardi di dollari. Anche Royal Dutch Shell, che non è americana, punta sulle risorse non convenzionali come maggiori direttive di crescita del prossimo decennio

Fonte: Il Sole 24 Ore, Mercati & Finanza – Sissi Bellomo (pag. 30)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Mire cinesi sul gas Eni australiano

Arrivano dalla Cina i primi concreti segnali di interesse per gli asset australiani di Eni. Secondo indiscrezioni, tra i pretendenti c’è Roc Oil, quartier generale a Sidney ma azionariato cinese
[leggi tutto…]

UE, l'Est Europa chiede sostegno per il gas

Otto paesi UE hanno firmato venerdì un documento congiunto per difendere il “ruolo del gas naturale in un'Europa neutrale dal punto di vista climatico”
[leggi tutto…]

Non solo rinnovabili. La lezione da imparare per ripartire “verdi”

“E’ presto per calcolare gli impatti a lungo termine, ma l’industria dell’energia che uscirà da questa crisi sarà molto diversa da quella che conoscevamo”
[leggi tutto…]