Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa ExxonMobil rilancia gli investimenti negli Stati Uniti
31/01/2018 - Pubblicato in news internazionali

Petrolio in recupero e tasse ridotte spingono ExxonMobil ad accelerare gli investimenti, concentrandoli sempre più negli Stati Uniti. La compagnia americana spenderà 50 miliardi di dollari in patri nei prossimi 5 anni. L’annuncio rappresenta un segnale di come la ripresa nel settore petrolifero rischi di essere eccessivamente focalizzata sullo shale oil, che da solo non basterà a soddisfare il futuro fabbisogno di greggio. Exxon vuole aumentare le estrazione nel Bacino di Permian di cinque volte entro il 2025. Exxon non è isolata nella scelta di scommettere sullo shale. La seconda compagnia americane, Chevron, ha indicato di recente che nel 2018 aumenterà del 70% gli investimenti nelle attività di fracking neli Usa, a 4,4 miliardi di dollari. Anche Royal Dutch Shell, che non è americana, punta sulle risorse non convenzionali come maggiori direttive di crescita del prossimo decennio

Fonte: Il Sole 24 Ore, Mercati & Finanza – Sissi Bellomo (pag. 30)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Marcegaglia: “Greta o Trump, diffidiamo degli estremismi”

Il problema della transizione energetica va affrontato con pragmatismo dal momento che il mondo ancora si basa per l’60% sulle fonti fossili e in cui la domanda di energia è proiettata in aumento del 25% al 2030, quando la popolazione sar&agr
[leggi tutto…]

Libia, resta forte la morsa di Haftar sui pozzi petroliferi

Continua, anche dopo Berlino, il gioco al rialzo del generale Haftar che non allenta la presa su porti e produzione di petrolio
[leggi tutto…]

Crisi energetica in caso di stop a investimenti nelle fossili

Anche se finanza, industria e governi promettono di fare passi in avanti sul tema della sostenibilità, gli ambientalisti esigono impegni ben più radicali
[leggi tutto…]