Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa ExxonMobil rilancia gli investimenti negli Stati Uniti
31/01/2018 - Pubblicato in news internazionali

Petrolio in recupero e tasse ridotte spingono ExxonMobil ad accelerare gli investimenti, concentrandoli sempre più negli Stati Uniti. La compagnia americana spenderà 50 miliardi di dollari in patri nei prossimi 5 anni. L’annuncio rappresenta un segnale di come la ripresa nel settore petrolifero rischi di essere eccessivamente focalizzata sullo shale oil, che da solo non basterà a soddisfare il futuro fabbisogno di greggio. Exxon vuole aumentare le estrazione nel Bacino di Permian di cinque volte entro il 2025. Exxon non è isolata nella scelta di scommettere sullo shale. La seconda compagnia americane, Chevron, ha indicato di recente che nel 2018 aumenterà del 70% gli investimenti nelle attività di fracking neli Usa, a 4,4 miliardi di dollari. Anche Royal Dutch Shell, che non è americana, punta sulle risorse non convenzionali come maggiori direttive di crescita del prossimo decennio

Fonte: Il Sole 24 Ore, Mercati & Finanza – Sissi Bellomo (pag. 30)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Ceer-Acer, le raccomandazioni per la nuova legislazione gas

Aggiornare la legislazione e la regolazione comunitaria sul gas per facilitare la decarbonizzazione del settore energetico, promuovere un mercato interno dell’energia competitivo e massimizzare le opportunità del sector coupling
[leggi tutto…]

Green new deal, la Speranza per il futuro

La Banca europea per gli investimenti ha approvato la nuova politica per l’energia.
[leggi tutto…]

Primato mondiale per petrolio e gas

Gli Stati Uniti sono diventati il più grande produttore di petrolio al mondo, oltre che di gas naturale
[leggi tutto…]