Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa L’export di gas americano al via in piena crisi del Gnl
19/02/2016 - Pubblicato in news internazionali

Cheniere Energy, che ha battuto in velocità tutti i concorrenti, ha messo in moto gli impianti di Sabine Pass, in Louisiana, ed è pronta a spedire all'estero il suo primo carico di Gas naturale liquefatto (Gnl). La nave metaniera, secondo indiscrezioni raccolte dal Wall Street Journal, potrebbe salpare già la settimana prossima, diretta molto probabilmente in America Latina. Ma la festa, prima ancora di cominciare, sembra già rovinata. Le aspirazioni delle compagnie americane, che sull'onda del successo dello shale gas avevano fatto grandi progetti di espansione, si scontrano con una situazione difficilissima sul mercato. Il prezzo del petrolio è crollato di due terzi rispetto al periodo in cui gli impianti di liquefazione erano stati progettati e ha trascinato con sé in ribasso anche quello del gas.

Fonte: Il Sole 24 ore, Finanza & mercati ​

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Marcegaglia: “Greta o Trump, diffidiamo degli estremismi”

Il problema della transizione energetica va affrontato con pragmatismo dal momento che il mondo ancora si basa per l’60% sulle fonti fossili e in cui la domanda di energia è proiettata in aumento del 25% al 2030, quando la popolazione sar&agr
[leggi tutto…]

Libia, resta forte la morsa di Haftar sui pozzi petroliferi

Continua, anche dopo Berlino, il gioco al rialzo del generale Haftar che non allenta la presa su porti e produzione di petrolio
[leggi tutto…]

Crisi energetica in caso di stop a investimenti nelle fossili

Anche se finanza, industria e governi promettono di fare passi in avanti sul tema della sostenibilità, gli ambientalisti esigono impegni ben più radicali
[leggi tutto…]