Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Esso, via libera Antitrust a Petrolifera Adriatica per l'acquisto di 135 impianti
31/01/2017 - Pubblicato in news nazionali

Con delibera n. 26332 l'Autorità Antitrust ha deciso di non avviare l'istruttoria, di cui all'articolo 16, comma 4, della legge n. 287/90, sulla acquisizione da parte di Petrolifera Adriatica (controllata al 50% da Goldengas e Brixia Finanziaria) del ramo di azienda di Esso, consistente in 135 impianti di distribuzione di carburanti e commercializzazione di lubrificanti situati in Toscana nelle province di Arezzo, Firenze, Grosseto, Livorno, Lucca, Massa Carrara, Pisa, Prato, Pistoia e Siena. È quanto riporta il Bollettino n. 3 del 30 gennaio. L'operazione in esame non comporta la costituzione o il rafforzamento di una posizione dominante nei mercati interessati, tale da eliminare o ridurre in modo sostanziale e durevole la concorrenza. In ciascuna delle province considerate, a seguito dell'operazione, Esso e Goldengas (né Petrolifera Adriatica né Brixia detengono alcun impianto) arriverebbero a detenere congiuntamente una quota di mercato in ogni caso ben inferiore al 20%, con l'eccezione delle province di Arezzo e Grosseto nelle quali la quota di mercato congiunta calcolata in base ai volumi erogati supera il 25%.

Fonte:Staffetta Quotidiana

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Ets, consultazione Ue sul “Fondo per la modernizzazione”

La Commissione europea ha avviato una consultazione sulla proposta di regolamento che stabilisce le regole di funzionamento del Fondo europeo per la modernizzazione, previsto dalla riforma dell'Ets del 2015
[leggi tutto…]

Tariffe gas tedesche, Confindustria: “La Ue rischia la germanizzazione”. Patuanelli: “Inaccettabile”

Proprio nel giorno in cui Confindustria rilancia alla Camera l’allarme sui possibili aumenti del prezzo del gas conseguenti alle nuove tariffe di trasporto tedesche, il ministro dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli, le ha definite “ina
[leggi tutto…]

Sarraj: “Senza petrolio crisi catastrofica”

Pur con la guerra civile da ormai 9 anni, la produzione di petrolio finora si era mantenuta costante e ha permesso al governo, anzi ai due governi della Lobia, di continuare a funzionare, pagare i dipendenti pubblici e le milizia impegnate nei combattimen
[leggi tutto…]