Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Esposto contro deposito San Quirico (GE)
13/07/2016 - Pubblicato in news nazionali,stoccaggi

 

Di nuovo nel mirino il deposito di prodotti petroliferi SeaPad di Genova San Quirico di proprietà congiunta di Eni (80%) e Iplom (20%) che lo gestisce, già oggetto negli anni scorsi da parte del comune di Genova di un progetto di riconversione in favore di attività compatibili sotto il profilo ambientale. Il 29 giugno un comitato spontaneo di cittadini di Borzoli e Fegino ha infatti preso spunto dallo sversamento il 17 aprile nei rivi Pianego e Fegino e nel torrente Polcevera di petrolio greggio fuoriuscito da una falla nell'oleodotto che collega il porto petroli di Genova Multedo alla raffineria Iplom di Busalla per mettere in luce in un esposto presentato alla Procura di Genova anche gli effetti negativi della presenza di questo deposito in un contesto urbano preesistente per il quale non esisterebbe certezza che gli enti competenti abbiano valutato l'impatto secondo nuovi livelli di sicurezza.

Fonte: Staffetta Quotidiana

 

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Direttiva gas, trattamento diverso per gasdotti esistenti e nuovi

La nuova direttiva gas richiederà anche all'Italia di definire deroghe per i propri gasdotti col Nordafrica ma dovrebbe trattarsi di un passaggio semplice, che non richiederà lo scrutinio della Commissione previsto per i nuovi prog
[leggi tutto…]

Gas, l'Egitto lancia la sfida

Eni e Shell hanno affermato apertamente che l'Egitto è l'opzione più economica per portare sul mercato le gigantesche riserve di gas del Mediterraneo orientale, un'opzione preferibile al progetto di maxigasdotto Cipro-Grecia E
[leggi tutto…]

Eni avanza ancora nel gas libico

La spagnola Repsol è stata costretta a dichiarare lo stato di forza maggiore per il suo giacimento di Sharara.
[leggi tutto…]