Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Entro due anni cessione shale oil
17/11/2017 - Pubblicato in news internazionali

Bhp Billiton punta ad uscire “entro due anni, idealmente anche un po’ meno” dalle attività di shale oil negli Stati Uniti. L’ha dischiarato il ceo Andrew Mackenzie a martgine dell’assemblea annuale degli azionisti. Gli asset erano stati acquistati nel 2011, al picco del mercato, e in seguito hanno subito svalutazioni per 13 miliardi di dollari. Oggi sono nel mirino di fondi attivisti, guidati da Elliott Management. Mackenzie ha dichiarato di voler cedere anche gli impianti australiani di Nickel West, che pochi mesi fa Bhp aveva detto di voler rilanciare per rifornire i produttori di batterie per auto elettriche. “Stiamo solo aspettando il momento migliore sul mercato per venderli”, ha detto il ceo.

Fonte: Il Sole 24 Ore, Finanza e mercati – red (pag. 38)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Direttiva gas, trattamento diverso per gasdotti esistenti e nuovi

La nuova direttiva gas richiederà anche all'Italia di definire deroghe per i propri gasdotti col Nordafrica ma dovrebbe trattarsi di un passaggio semplice, che non richiederà lo scrutinio della Commissione previsto per i nuovi prog
[leggi tutto…]

Gas, l'Egitto lancia la sfida

Eni e Shell hanno affermato apertamente che l'Egitto è l'opzione più economica per portare sul mercato le gigantesche riserve di gas del Mediterraneo orientale, un'opzione preferibile al progetto di maxigasdotto Cipro-Grecia E
[leggi tutto…]

Eni avanza ancora nel gas libico

La spagnola Repsol è stata costretta a dichiarare lo stato di forza maggiore per il suo giacimento di Sharara.
[leggi tutto…]