Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Eni&C, 39 mln$ in Mozambico
08/01/2016 - Pubblicato in news internazionali

Secondo il numero uno di Enh, si tratta di 39,6 miliardi di dollari e la cifra è di certo attendibile, sia per la fonte sia perché sulla base di questo importo Enh sta negoziando i finanziamenti che occorreranno per coprire la sua parte. Il gruppo statale mozambicano ha il 15% del consorzio guidato da Anadarko e il 10% di quello a guida Eni e in totale dovrà investire in questa prima fase circa 5,7 miliardi di dollari. A Maputo si aspettano che la Fid (Final Investment Decision) per Coral sia ufficializzata a breve. Nella conference call sui dati del terzo trimestre l'amministratore delegato dell'Eni Claudio Descalzi aveva confermato tempi ravvicinati per la decisione finale sull'investimento, attesa tra gli ultimi giorni del 2015 e l'inizio di quest'anno. L'approvazione riguarda l'intero consorzio: Eni è operatore dell'Area 4 con una partecipazione indiretta del 50, detenuta attraverso la controllata Eni East Africa, mentre gli altri partner sono Galp Energia, Kogas ed Enh con il 10% ciascuno e Cnpc che detiene il 20% indirettamente sempre attraverso Eni East Africa. Qui sono state scoperte risorse supergiant di gas naturale stimate in 2.407 miliardi di metri cubi di gas. Nel frattempo Eni e Anadarko hanno raggiunto un accordo per sviluppare congiuntamente i giacimenti di gas naturale a cavallo tra le Aree 4 e 1 del bacino di Rovuma, i cosiddetti straddling reservoirs a gas di Mamba e Prosperidade, tra loro comunicanti.

Fonte: Milano Finanza

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Sussidi ambientali, fra tagli e retromarce tutte le voci sotto tiro

In queste settimane il ministro dell’Ambiente, Sergio Costa, ha annunciato di voler rincarare l’accisa del gasolio per modificare il prezzo e rendere il diesel più costoso della benzina, perché ritenuto un sussidio dannoso per l&
[leggi tutto…]

Industria ceramica in allarme: <<Arrivano costi folli per la CO2>>

Cambiano e diventano più severe le regole europee per le emissioni di anidride carbonica dell’industria
[leggi tutto…]

Cipro, il fronte del mare. Così la corsa al gas accende incubi di guerra

Dalla scoperta del gas nel 2011 l’isola di Cipro è sempre di più il terreno di confronto tra sfidanti ben più potenti dei suoi residenti, divisi  da una linea di demarcazione da oltre cinquanta anni, turco-ciprioti e greco-
[leggi tutto…]