Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Eni tratta la cessione di Versalis
18/12/2015 - Pubblicato in news nazionali

Secondo quanto riferito dai sindacati all'agenzia Reuters, il cda del colosso oil deciderà di andare avanti nella due diligence con il fondo americano per la cessione della maggioranza di Versalis. Da ieri, oltre un migliaio di persone stanno manifestando sotto la sede di Eni  a San Donato. La società chimica di Eni , secondo i rappresentanti sindacali, ha infatti bisogno di ulteriori investimenti per 1,2 miliardi di euro per passare alla chimica verde e i sindacati temono che questo fondo non abbia la capacità finanziaria per portarli avanti. Anzi, ha aggiunto Miceli, "ci è stato detto dai vertici dell'azienda che SK Capital ha chiesto a Eni  di abbandonare i progetti di chimica verde". L'ipotesi attualmente al vaglio del cda di Eni  a quanto pare prevede la vendita almeno del 70% di Versalis, quindi Eni  manterrebbe una quota del 30%, con il vincolo di un ad italiano. I sindacati, invece, chiedono che a fianco del 30% detenuto da Eni , lo Stato intervenga tramite la Cassa depositi e prestiti ed entri nell'azionariato di Versalis. Secondo le ultime indiscrezioni il valore di Versalis può raggiungere 1 miliardo di euro, portando quindi a 700 milioni circa le potenziali entrate per Eni.

Fonte: Mialno Finanza

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Sussidi ambientali, fra tagli e retromarce tutte le voci sotto tiro

In queste settimane il ministro dell’Ambiente, Sergio Costa, ha annunciato di voler rincarare l’accisa del gasolio per modificare il prezzo e rendere il diesel più costoso della benzina, perché ritenuto un sussidio dannoso per l&
[leggi tutto…]

Industria ceramica in allarme: <<Arrivano costi folli per la CO2>>

Cambiano e diventano più severe le regole europee per le emissioni di anidride carbonica dell’industria
[leggi tutto…]

Cipro, il fronte del mare. Così la corsa al gas accende incubi di guerra

Dalla scoperta del gas nel 2011 l’isola di Cipro è sempre di più il terreno di confronto tra sfidanti ben più potenti dei suoi residenti, divisi  da una linea di demarcazione da oltre cinquanta anni, turco-ciprioti e greco-
[leggi tutto…]