Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Eni sonda le banche per miliardi di dollari su giacimento Mozambico
28/09/2016 - Pubblicato in news internazionali

Eni ha contattato alcune banche per un finanziamento da miliardi di dollari per lo sviluppo del maxi giacimento di gas Coral nell'offshore del Mozambico. Il gruppo petrolifero italiano ha confermato di avere incontrato a Londra la scorsa settimana i rappresentanti delle banche per discutere del progetto di finanziamento del piano di sviluppo del campo di Coral, nell'ambito dell'enorme riserva di gas scoperta sei anni fa nell'Area di concessione 4 al largo della costa del Mozambico. Secondo una fonte vicina all'operazione di finanziamento citata dalla Reuters, si tratta di un'operazione da "miliardi di dollari" con le banche che stanno anche cercando delle garanzie sui crediti da parte di governi stranieri, tra cui Gran Bretagna e Cina. La risposta delle banche con i termini del prestito offerti è attesa entro tre o quattro settimane. Eni ha detto che spera di annunciare la propria 'final investiment decision' entro la fine di quest'anno. Alcune banche potrebbero evidenziare preoccupazioni in merito ad un loro coinvolgimento nel progetto visti i recenti scontri tra gruppi guerriglieri di opposizione e forze governative e gli scandali finanziari.

Fonte: Staffetta Quotidiana

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Kerry: <<Europa e Usa insieme su Green deal e lotta al virus>>

Le due grandi sfide della green economy e della pandemia richiedono una risposta congiunta di Europa e Stati Uniti. Ora, con Biden alla Casa Bianca, tutto sarà più facile ma solo se si seguirà la strada della democrazia e della difesa
[leggi tutto…]

Petrolio, con Biden lo shale perde anche l’appoggio politico

Indifferente al cambio della guardia alla Casa Bianca, il petrolio continuala sua avanzata sui mercati finanziari, dove si mantiene ai massimi da quasi un anno, vicino a 57 dollari nel caso del Brent, e intorno a 54 nel caso del Wti.
[leggi tutto…]

Sanzioni Usa e caso Navalny, Nord Stream 2 torna nel mirino

Doppio attacco al Cremlino, nel pomeriggio di ieri. Il primo è partito dalla Casa Bianca nelle ultimissime ore dell’amministrazione Trump, che ha sganciato il suo siluro finale sul Nord Stream 2
[leggi tutto…]