Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Eni scommette sull’ambiente “Dimezzeremo le emissioni”
29/09/2017 - Pubblicato in news nazionali

«Garantire efficienza energetica riducendo l’impatto sull’ambiente, attraverso minori emissioni di carbonio». Lo spiega Francesco Gattei, vice presidente opzioni strategiche e investor relation di Eni nel corso dell’intervento alla prima edizione di Singularity Italy Summit. «Eni punta all’efficienza energetica - ha detto Gattei - l’impegno è quello di ridurre del 50% le emissioni per ogni barile prodotto. Vogliamo, dunque, continuare a produrre combustibili fossili come il petrolio, che al momento sono gli unici a poter garantire la massima efficienza energetica, riducendo le emissioni di carbonio». Questo è possibile, sostituendo il carbone con il gas». Secondo Gattei se si abbandonasse il carbone a favore del gas, si otterrebbe da subito una riduzione del 15% delle emissioni di carbonio nell’atmosfera. Eni fa inoltre ricerca sulle energie rinnovabili. E dato che entro il 2020 tutte le nuove costruzioni dovranno essere realizzate seguendo rigidi criteri di autosufficienza energetica, il gruppo guidato da Claudio Descalzi ha sponsorizzato un progetto sperimentale di edificio autosufficiente con concentratori solari luminescenti e pannelli fotovoltaici flessibili.

Fonte: Il Giornale – MC (pag. 24)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Petrolio, nuovo rialzo sull’escalation di tensioni Usa-Iran

La decisione della Casa Bianca sul mancato rinnovo delle esenzioni per poter importare greggio dall’Iran ha avviato una spirale di tensione in grado di dare una nuova spinta ad un rally nelle quotazioni dell’oro nero.
[leggi tutto…]

Affondo Usa sull’Iran, impennata del petrolio

L’amministrazione Trump sbarra del tutto i cancelli internazionali al petrolio dell’Iran, eliminando le deroghe che aveva finora concesso a otto paesi tra i quali l’Italia
[leggi tutto…]

Def, il giudizio di imprese e sindacati

È in chiaroscuro il giudizio delle categorie produttive sul Def, dopo il giro di audizioni di ieri presso le commissioni Bilancio di Camera e Senato. Gli industriali apprezzano i “due decreti approvati ma non ancora pubblicati (così de
[leggi tutto…]