Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Eni riprende a esplorare l’Artico
15/07/2017 - Pubblicato in news internazionali,news nazionali

È l’Eni uno dei primi beneficiari della nuova politica “oil-friendly” della Casa Bianca. La compagnia italiana ha ottenuto il permesso di trivellare 4 pozzi esplorativi nell’artico, in un’area del mare di Baufort, al largo dell’Alaska, dove nessuna major aveva più avviato progetti dal 2015, quando Royal Dutch Shell – dopo diverse disavventure e con il prezzo del petrolio che andava a picco – aveva deciso di abbandonare l’impresa. Il Piano di esplorazione di Eni, appena approvato dal Bureau of Ocean Energy Management prevede che le attività comincino il prossimo 10 dicembre e proseguano fino al 2019. Gli ambientalisti sono già sul piede di guerra, pronti a ostacolare ogni ulteriore trivellazione nell’are: un ecosistema molto delicato, che comporta rischi importanti non solo per l’ambiente, ma anche sotto il profilo della sicurezza.

Fonte: Il Sole 24 Ore Finanza & Mercati – Sissi Bellomo (pag. 21)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Petrolio volatile in attesa di G20 e Opec

Le nuove sanzioni Usa contro l’Iran non hanno smosso i mercati petroliferi.
[leggi tutto…]

Dal gas alle reti, quattro mine sul Piano energia

La campanella suonerà il 31 dicembre quando tutti i paesi Ue dovranno presentare la versione definitiva dei Piani nazionali per l’energia e il clima
[leggi tutto…]

Phase out La Spezia, i sindacati: conversione a gas ed essenzialità

Per la prima volta tutti i partecipanti al tavolo del phase out (tranne il ministero dello Sviluppo economico) si incontreranno in pubblico per parlare della centrale a carbone di La Spezia.
[leggi tutto…]