Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Eni prima tra le major oil per i target climatici
25/06/2020 - Pubblicato in news nazionali

Eni in vetta alla classifica di Carbon Tracker, il think tank con sede a Londra che, in un documento appena pubblicato dal titolo “Absolute Impact” ha valutato le strategie dei big in base all’allineamento con i tratti distintivi dell’Accordo di Parigi sul clima, prendendo in considerazione anche i tagli programmati delle emissioni nella produzione di petrolio e gas. Così il gruppo guidato da Claudio Desclazi si piazza al primo posto davanti a Bp. Eni ha il piano migliore “con un forte obiettivo intermedio” di riduzione delle emissioni del 30% su base assoluta entro il 2035. E il gruppo di Descalzi, che punta a ottenere  al 2050 a riduzione delle emissioni nette scope 1, 2 e 3, riferibili all’intero ciclo di vita dei prodotti energetici venduti e del 55% dell’intensità emissiva rispetto al 2018, ha dato la “più forte indicazione” del fatto che sta pianificando il picco della sua produzione di petrolio e gas entro i prossimi 5 anni, con un percorso che vedrà poi un progressivo declino della componente olio, mentre la produzione gas sarà circa l’85% del totale al 2050.

Fonte: Il Sole 24 Ore – Celestina Dominelli (pag. 17)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Eni, rosso da 7,34 miliardi. Taglia spese, investimenti e anche il dividendo

Eni chiude il “peggior semestre nella storia dell’oil&gas”, due materie deprezzate del 57% da gennaio, con un rosso di 7,34 miliardi di euro legato molto a svalutazioni di magazzino. I conti nuovi, del secondo trimestre, sono comunqu
[leggi tutto…]

Sad e gas per usi industriali, supplemento di istruttoria

La Commissione interministeriale per lo studio e l’elaborazione di proposte per la transizione ecologica e per la riduzione dei sussidi ambientalmente dannosi (Sad) ha formulato alcune proposte normative volte a rimodulare sette Sad previsti nel rel
[leggi tutto…]

Sussidi dannosi: sul tavolo rimodulazioni di 7 Sad, ma cautela su accise gas

La commissione interministeriale sui sussidi ambientalmente dannosi ha individuato proposte per la rimodulazione di sette Sad
[leggi tutto…]