Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Su Eni prevalgono le prese di profitto
20/03/2018 - Pubblicato in news nazionali

Titolo Eni in calo dell’1,1% a 13,938 euro dopo aver aperto invece la seduta spinta degli aumenti di target price incassati da vari analisti dopo la presentazione della strategia aggiornata venerdì 16, quando aveva guadagnato il 2%. Mediobanca Securities ha portato il tp da 20 a 21 euro di fronte al fatto che “anni di focus sui costi stanno finalmente pagando dividendi”. Le nuove attese di ebit sono del 30% al di sopra del consenso, mentre le previsioni sul debito netto 2019 sono del 30% al di sotto. Equita Sim e Jefferis hanno elevato i target dal 17,2 e 17 euro a 17,5 euro: Jefferis, cita la ‘robusta crescita della produzione upstream’ e i risultati positivi della strategia di cessione di quote in asset frutto di successi esplorativi. Equita fa riferimento a sua volta al miglioramento della generazione di cassa e al maggior valore, rispetto alle sue stime, realizzato sulla vendita del 10% di Zohr effettuato la settimana scorsa. A suo parere il ritorno per gli azionisti (dividendi più buyback) è circa dell’8,5%.

Fonte: MF – Valerio Testi (pag. 17)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

L’idrogeno dà prospettiva a Snam

Snam avrà un ruolo crescente nella transizione energetica basata anche sull’idrogeno
[leggi tutto…]

Gas, a giugno calo consumi limita i danni: -5,1%

I consumi di gas naturale nel mese di giugno registrano un nuovo calo, ma a cifra singola, con un ritorno alla normalità dei consumi civili che attenua l'impatto delle flessioni nell'industria e nel termoelettrico.
[leggi tutto…]

Intervista a Claudio Descalzi (ceo Eni): “ A Ravenna il più grande hub della C02 al mondo”

Descalzi spiega come l’emergenza del coronavirus abbia imposto un’accelerazione sulla trasformazione energetica: “dobbiamo definitivamente allontanarci dalla volatilità delle fluttuazione del prezzo del petrolio che ci sta bloccan
[leggi tutto…]