Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Su Eni prevalgono le prese di profitto
20/03/2018 - Pubblicato in news nazionali

Titolo Eni in calo dell’1,1% a 13,938 euro dopo aver aperto invece la seduta spinta degli aumenti di target price incassati da vari analisti dopo la presentazione della strategia aggiornata venerdì 16, quando aveva guadagnato il 2%. Mediobanca Securities ha portato il tp da 20 a 21 euro di fronte al fatto che “anni di focus sui costi stanno finalmente pagando dividendi”. Le nuove attese di ebit sono del 30% al di sopra del consenso, mentre le previsioni sul debito netto 2019 sono del 30% al di sotto. Equita Sim e Jefferis hanno elevato i target dal 17,2 e 17 euro a 17,5 euro: Jefferis, cita la ‘robusta crescita della produzione upstream’ e i risultati positivi della strategia di cessione di quote in asset frutto di successi esplorativi. Equita fa riferimento a sua volta al miglioramento della generazione di cassa e al maggior valore, rispetto alle sue stime, realizzato sulla vendita del 10% di Zohr effettuato la settimana scorsa. A suo parere il ritorno per gli azionisti (dividendi più buyback) è circa dell’8,5%.

Fonte: MF – Valerio Testi (pag. 17)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Riad: <<Chi punta contro il petrolio si farà male>>

Da un lato la domanda di petrolio che fatica a recuperare i livelli pre Covid, dall’altro le disciplina sui tagli di produzione che dopo mesi di estremo rigore è tornata a vacillare.
[leggi tutto…]

Ets, assegnazioni gratuite nel mirino

Tempo di ripensamenti per le allocazioni gratuite Ets, il sistema disegnato per contrastare la rilocalizzazione delle industrie europee al di fuori della Ue a causa dei costi della CO2
[leggi tutto…]

Transizione energetica non indolore

L’energia è al centro delle politiche dell’Unione europea, negli anni integrata dall’ambiente
[leggi tutto…]