Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Eni perfora con successo il primo pozzo in Messico
24/03/2017 - Pubblicato in news internazionali,news nazionali

Nel 2015 Eni si aggiudicò, a Città del Messico, nell’ambito di una gara internazionale, con la quota del 100%, un contratto che le avrebbe permesso di sviluppare e sfruttare i giacimenti a olio di Amoca, Mitzon e Tacoalli, nell’offshore del Paese. La prima major petrolifera a ritornare in Messico dopo 77 anni e soprattutto dopo la riforma dell’energia varata nel 2013 che nel giro di un anno ha messo fine al monopolio della compagnia di Stato Plemex. Ieri l’ad Descalzi ha annunciato che la prima perforazione era avvenuta con successo, in uno dei pozzi ubicati nella baia di Campeche. I primi risultati indicano un potenziale più alto di quello stimato originariamente ed Eni è intenzionata a procedere speditamente.

Fonte: Il Sole 24Ore, Finanza&mercati – Celestina DOminelli(pag. 39)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Snam, sprint su rete e progetti

Se c’è un dato che più di altri racconta il potenziale di Snam sul fronte dell’idrogeno è che il 70% dei suoi metanodotti è realizzato con tubi pronti ad accoglierne il passaggio. Non a caso, ad aprile 2019, la soci
[leggi tutto…]

L’idrogeno dà prospettiva a Snam

Snam avrà un ruolo crescente nella transizione energetica basata anche sull’idrogeno
[leggi tutto…]

Gas, a giugno calo consumi limita i danni: -5,1%

I consumi di gas naturale nel mese di giugno registrano un nuovo calo, ma a cifra singola, con un ritorno alla normalità dei consumi civili che attenua l'impatto delle flessioni nell'industria e nel termoelettrico.
[leggi tutto…]