Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Eni perfora con successo il primo pozzo in Messico
24/03/2017 - Pubblicato in news internazionali,news nazionali

Nel 2015 Eni si aggiudicò, a Città del Messico, nell’ambito di una gara internazionale, con la quota del 100%, un contratto che le avrebbe permesso di sviluppare e sfruttare i giacimenti a olio di Amoca, Mitzon e Tacoalli, nell’offshore del Paese. La prima major petrolifera a ritornare in Messico dopo 77 anni e soprattutto dopo la riforma dell’energia varata nel 2013 che nel giro di un anno ha messo fine al monopolio della compagnia di Stato Plemex. Ieri l’ad Descalzi ha annunciato che la prima perforazione era avvenuta con successo, in uno dei pozzi ubicati nella baia di Campeche. I primi risultati indicano un potenziale più alto di quello stimato originariamente ed Eni è intenzionata a procedere speditamente.

Fonte: Il Sole 24Ore, Finanza&mercati – Celestina DOminelli(pag. 39)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Dorsale adriatica Snam, il CdS chiede informazioni al Minambiente

Il Ministero dell’Ambiente ha inviato nell’ottobre 2013 e nel maggio 2015 due richieste di parere in merito a due ricorsi straordinari al Presidente della Repubblica
[leggi tutto…]

Eni, l’upstream spinge gli utili. Produzione ai massimi storici

Sfruttando il contributo del quarto trimestre, Eni manda in archivio i conti con un preconsuntivo sopra le stime degli analisti e conferma un dividendo 2018 di 83 cent (a fronte degli 80 dell’anno prima).
[leggi tutto…]

Direttiva gas, trattamento diverso per gasdotti esistenti e nuovi

La nuova direttiva gas richiederà anche all'Italia di definire deroghe per i propri gasdotti col Nordafrica ma dovrebbe trattarsi di un passaggio semplice, che non richiederà lo scrutinio della Commissione previsto per i nuovi prog
[leggi tutto…]