Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Eni, il Mozambico tifa per Exxon
12/07/2016 - Pubblicato in news internazionali

Non solo l’Eni ma anche il Governo del Mozambico vuole concludere a breve la cessione di un’altra quota dei giacimenti offshore del gruppo italiano nell’area 4 del bacino di Rovuma. Al momento il solo acquirente in grado di garantire tempi rapidi sembra il colosso statunitense Exxon Mobil, che potrebbe acquisire una quota intorno al 15%. Oggi Eni detiene il 50% dell’area 4, dopo aver ceduto nel 2013 il 20% a China National Petroleum Corp. Gli altri soci sono Galp Energia, Kogas e la società petrolifera di Stato, Enh, tutti con una partecipazione del 10%. Secondo alcune fonti Exxo unirebbe le forze con Qatar Petroleum, guardando però anche agli asset detenuti da Anadarko, il gruppo petrolifero dirimpettaio di Eni nel bacino di Rovuma.

Fonte: MF – Angela Zoppo (pag. 11)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Regno Unito, il breve addio al carbone. Entro il 2025 chiuse tutte le centrali

Il Governo inglese ha stabilito la data del 2025 per la scadenza ufficiale dell’era del carbone, ma la fine potrebbe arrivare in anticipo
[leggi tutto…]

Pec, parte la consultazione Vas

E' stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 181 del 3 agosto l'avviso con cui la Presidenza del Consiglio dei ministri comunica l'avvio della consultazione per la procedura di Valutazione ambientale strategica
[leggi tutto…]

Energia, rallentano gli utili dei big. Pesa il crollo del prezzo del gas

Non è il tracollo di tre anni fa, quando le società petrolifere toccarono in Borsa i minimi storici da inizio secolo.
[leggi tutto…]