Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Eni, Exxon rifà i conti sul gas
17/07/2018 - Pubblicato in news internazionali,news nazionali

Il prossimo  settembre sarà un mese decisivo per i piani di sviluppo in Mozambico di Eni e dei suoi partner nell’Area 4 del bacino di Rovuma. Il più ingombrante tra questi, ossia il colosso texano ExxonMobil, già scalpita per presentare alle banche il nuovo piano d’investimento, che dovrebbe consentire di aumentare del 50% la capacità di trattamento del gas estratto nel giacimento offshore di Mamba, abbattendo i costi di produzione. Il piano è stato già illustrato al Governo di Maputo direttamente da Mozambique Rovuma Venture, la società che ha una partecipazione del 70% in Area 4, mentre il restante 30% è detenuto da Galp, Kogas e Empresa Nacional de Hidrocarbonetos, ciascuno con una quota del 10%. Il piano fissa al 2024 la partenza della produzione di gas a Mamba con l’avvio dei due treni per la liquefazione del gas naturale dalla capacità di 7,6 milioni di tonnellate annue ciascuno. La decisione di Exxon di aumentarne la capacità significa rimettere in discussione anche il piano di finanziamento

Fonte: MF – Angela Zoppo (pag. 8)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Kerry: <<Europa e Usa insieme su Green deal e lotta al virus>>

Le due grandi sfide della green economy e della pandemia richiedono una risposta congiunta di Europa e Stati Uniti. Ora, con Biden alla Casa Bianca, tutto sarà più facile ma solo se si seguirà la strada della democrazia e della difesa
[leggi tutto…]

Petrolio, con Biden lo shale perde anche l’appoggio politico

Indifferente al cambio della guardia alla Casa Bianca, il petrolio continuala sua avanzata sui mercati finanziari, dove si mantiene ai massimi da quasi un anno, vicino a 57 dollari nel caso del Brent, e intorno a 54 nel caso del Wti.
[leggi tutto…]

Sanzioni Usa e caso Navalny, Nord Stream 2 torna nel mirino

Doppio attacco al Cremlino, nel pomeriggio di ieri. Il primo è partito dalla Casa Bianca nelle ultimissime ore dell’amministrazione Trump, che ha sganciato il suo siluro finale sul Nord Stream 2
[leggi tutto…]