Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Eni, doppia conferma dall’Egitto
29/07/2020 - Pubblicato in news internazionali

Se si ripercorre a ritroso la storia di Eni in Egitto, il nastro non può non fermarsi all’agosto del 2015 quando il gruppo centrò il traguardo di Zohr, la più grande scoperta di gas mai effettuata nel Mediterraneo. Ieri poi Eni ha messo a segno una doppietta nell’area dopo una lunga sequenza di risultati positivi. Nella concessione di South West Meleiha, nel deserto occidentale egiziano, il colosso energetico ha annunciato la scoperta di ulteriori risorse rinvenute e di ottimizzazione delle sinergie con le infrastrutture esistenti. Poi, a distanza di qualche ora, Eni ha perforato con successo, insieme ai partner Bp e Total, un pozzo nel prospetto di Bashrush, nella licenza di North El Hammad, nelle acque convenzionali del delta del Nilo. Uno snodo che conferma la strategicità dell’Egitto nel business del gruppo.

Fonte: Il Sole 24 Ore – Celestina Dominelli (pag. 17)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Sanzioni Usa e caso Navalny, Nord Stream 2 torna nel mirino

Doppio attacco al Cremlino, nel pomeriggio di ieri. Il primo è partito dalla Casa Bianca nelle ultimissime ore dell’amministrazione Trump, che ha sganciato il suo siluro finale sul Nord Stream 2
[leggi tutto…]

UE, due bandi per progetti d’interesse comune

La Commissione europea ha aperto due call for applications per progetti nell'ambito delle reti intelligenti (“smart grids”) e delle reti per il trasporto della CO2 da far rientrare nel quinto elenco di progetti d'interesse comune &nd
[leggi tutto…]

Gas, scatta la maxi speculazione. In Europa volatilità da Bitcoin

Gas come il Bitcoin, condizioni senza precedenti quelle in cui è precipitato il mercato, con i vertiginosi rincari del Gnl in Asia che hanno innescato un’ estrema volatilità sugli hub europei
[leggi tutto…]