Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Eni conferma la cedola e vola in Borsa Sui conti pesa l’effetto mini-petrolio
27/02/2016 - Pubblicato in news nazionali

La conferma del dividendo 2015, a 80centesimi di euro per azione, è puntualmente arrivata, ma era già stata scontata dagli addetti ai lavori. Di sicuro però il mercato non si aspettava che, in uno scenario così deteriorato, l’Eni riuscisse a presentarsi con una performance operativa solida – sostenuta, nel trimestre, da una crescita produttiva record negli ultimi cinque anni e da una macchina esplorativa che marcia a pieni giri -, con una generazione di cassa robusta e con un indebitamento inferiore alle attese. Non a caso ieri il titolo a Piazza Affari ha chiuso a +5,1% (12,7 euro).

Fonte: Il Sole 24 ore, Finanza & mercati – Celestina Dominelli (pag. 21-22)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

L’idrogeno dà prospettiva a Snam

Snam avrà un ruolo crescente nella transizione energetica basata anche sull’idrogeno
[leggi tutto…]

Gas, a giugno calo consumi limita i danni: -5,1%

I consumi di gas naturale nel mese di giugno registrano un nuovo calo, ma a cifra singola, con un ritorno alla normalità dei consumi civili che attenua l'impatto delle flessioni nell'industria e nel termoelettrico.
[leggi tutto…]

Intervista a Claudio Descalzi (ceo Eni): “ A Ravenna il più grande hub della C02 al mondo”

Descalzi spiega come l’emergenza del coronavirus abbia imposto un’accelerazione sulla trasformazione energetica: “dobbiamo definitivamente allontanarci dalla volatilità delle fluttuazione del prezzo del petrolio che ci sta bloccan
[leggi tutto…]