Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Eni avvia lo sviluppo di Zohr
19/01/2016 - Pubblicato in news internazionali

Lo ha detto ad Agenzia Nova Khaled Abdel Badie, presidente della Compagnia egiziana per il gas naturale (Egas). Raggiunto telefonicamente Badie ha spiegato che “l'attività di sviluppo non si è fermata dopo la scoperta del giacimento di Zohr compiuta da Eni lo scorso agosto”, aggiungendo che è attualmente in corso la seconda perforazione dell'area. Secondo il piano stilato dalla compagnia italiana con il ministero del Petrolio egiziano, Eni perforerà tra i 20 ed i 24 pozzi nell'area di circa 100 chilometri quadrati nella zona economica esclusiva egiziana (Zee) nel Mediterraneo. Secondo stime dell'Eni, il mega giacimento offshore di Zhor produrrà tra i 30 e 35 miliardi di mc all'anno di gas e tra i 70 e 80 milioni di mc al giorno e il suo sviluppo potrebbe essere completato già nel 2017. Zhor rappresenta la più grande scoperta di gas mai effettuata in Egitto e nel mar Mediterraneo e può diventare una delle maggiori scoperte di gas a livello mondiale.

Fonte: Milano Finanza

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Riad: <<Chi punta contro il petrolio si farà male>>

Da un lato la domanda di petrolio che fatica a recuperare i livelli pre Covid, dall’altro le disciplina sui tagli di produzione che dopo mesi di estremo rigore è tornata a vacillare.
[leggi tutto…]

Ets, assegnazioni gratuite nel mirino

Tempo di ripensamenti per le allocazioni gratuite Ets, il sistema disegnato per contrastare la rilocalizzazione delle industrie europee al di fuori della Ue a causa dei costi della CO2
[leggi tutto…]

Transizione energetica non indolore

L’energia è al centro delle politiche dell’Unione europea, negli anni integrata dall’ambiente
[leggi tutto…]