Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Eni avvia lo sviluppo di Zohr
19/01/2016 - Pubblicato in news internazionali

Lo ha detto ad Agenzia Nova Khaled Abdel Badie, presidente della Compagnia egiziana per il gas naturale (Egas). Raggiunto telefonicamente Badie ha spiegato che “l'attività di sviluppo non si è fermata dopo la scoperta del giacimento di Zohr compiuta da Eni lo scorso agosto”, aggiungendo che è attualmente in corso la seconda perforazione dell'area. Secondo il piano stilato dalla compagnia italiana con il ministero del Petrolio egiziano, Eni perforerà tra i 20 ed i 24 pozzi nell'area di circa 100 chilometri quadrati nella zona economica esclusiva egiziana (Zee) nel Mediterraneo. Secondo stime dell'Eni, il mega giacimento offshore di Zhor produrrà tra i 30 e 35 miliardi di mc all'anno di gas e tra i 70 e 80 milioni di mc al giorno e il suo sviluppo potrebbe essere completato già nel 2017. Zhor rappresenta la più grande scoperta di gas mai effettuata in Egitto e nel mar Mediterraneo e può diventare una delle maggiori scoperte di gas a livello mondiale.

Fonte: Milano Finanza

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Cioffi (Mise) al Consiglio Ue: “Serve una carbon tax”

“Se vogliamo essere competitivi forse dovremmo ricominciare a pensare a una carbon tax che ci permetta di avere una specificità dell’Europa rispetto ad altri Paesi”.
[leggi tutto…]

Dorsale adriatica Snam, il CdS chiede informazioni al Minambiente

Il Ministero dell’Ambiente ha inviato nell’ottobre 2013 e nel maggio 2015 due richieste di parere in merito a due ricorsi straordinari al Presidente della Repubblica
[leggi tutto…]

Eni, l’upstream spinge gli utili. Produzione ai massimi storici

Sfruttando il contributo del quarto trimestre, Eni manda in archivio i conti con un preconsuntivo sopra le stime degli analisti e conferma un dividendo 2018 di 83 cent (a fronte degli 80 dell’anno prima).
[leggi tutto…]