Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Eni avvia lo sviluppo di Zohr
19/01/2016 - Pubblicato in news internazionali

Lo ha detto ad Agenzia Nova Khaled Abdel Badie, presidente della Compagnia egiziana per il gas naturale (Egas). Raggiunto telefonicamente Badie ha spiegato che “l'attività di sviluppo non si è fermata dopo la scoperta del giacimento di Zohr compiuta da Eni lo scorso agosto”, aggiungendo che è attualmente in corso la seconda perforazione dell'area. Secondo il piano stilato dalla compagnia italiana con il ministero del Petrolio egiziano, Eni perforerà tra i 20 ed i 24 pozzi nell'area di circa 100 chilometri quadrati nella zona economica esclusiva egiziana (Zee) nel Mediterraneo. Secondo stime dell'Eni, il mega giacimento offshore di Zhor produrrà tra i 30 e 35 miliardi di mc all'anno di gas e tra i 70 e 80 milioni di mc al giorno e il suo sviluppo potrebbe essere completato già nel 2017. Zhor rappresenta la più grande scoperta di gas mai effettuata in Egitto e nel mar Mediterraneo e può diventare una delle maggiori scoperte di gas a livello mondiale.

Fonte: Milano Finanza

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Crisi energetica in caso di stop a investimenti nelle fossili

Anche se finanza, industria e governi promettono di fare passi in avanti sul tema della sostenibilità, gli ambientalisti esigono impegni ben più radicali
[leggi tutto…]

Tremila metri sotto i mari in cerca di petrolio

L’azienda petrolifera francese Total inizierà entro la fine del mese di gennaio la perforazione del più profondo pozzo di greggio al mondo sotto il livello del mare
[leggi tutto…]

Il gas, economico e green, affossa il carbone

In nome dell’ambiente, ma anche dell’economia. Il ruolo del carbone nella generazione elettrica sta tramontando a una velocità senza precedenti in Europa
[leggi tutto…]