Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Eni nell’Artico, payback in 5 anni
07/10/2015 - Pubblicato in news internazionali

Il conto alla rovescia per lo start-up di Goliat è finalmente partito. Il primo giacimento del Mare di Barents, operato da Eni con una quota del 65% (il restante 35% è dell'oil company norvegese Statoil), dovrebbe iniziare la produzione già a fine ottobre, in anticipo perciò rispetto ai tempi indicati dall’ad Claudio Descalzi, che ufficialmente ha sempre parlato di fine anno. Le autorità norvegesi hanno dato via libera. Secondo le stime degli analisti, nonostante il mini barile il gruppo potrà rifarsi degli investimenti nel Mare di Barents entro il 2020.

Fonte: MF – Angela Zoppo (pag. 17)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Gas, scatta la maxi speculazione. In Europa volatilità da Bitcoin

Gas come il Bitcoin, condizioni senza precedenti quelle in cui è precipitato il mercato, con i vertiginosi rincari del Gnl in Asia che hanno innescato un’ estrema volatilità sugli hub europei
[leggi tutto…]

Idrogeno verde anche per alimentare nuove centrali a gas

Fuori l’idrogeno blu, dentro l’idrogeno verde prodotto da fonti di energia rinnovabile.
[leggi tutto…]

Recovery Plan, ecco le 47 linee d’azione

Il Piano da 179 pagine da 222,9 miliardi è stato consegnato in tarda serata alle forze politiche
[leggi tutto…]