Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Energia, a sorpresa torna il carbone
23/01/2017 - Pubblicato in news internazionali,news nazionali

A causa della manutenzione di 21 impianti di energia nucleare francesi su un totale di 58, la Francia si è vista costretta ad acquistare energia dall’estero. A tal proposito sono stati riaperti tre impianti italiani a carbone, dismessi da tempo. La questione è finita immediatamente nel mirino degli ambientalisti. Si tratta di 7 mila tonnellate di carbone per la centrale Enel di Bastardo (Umbria) e altre 4 mila tonnellate per la Enel di Genova. Durissimo il giudizio del Coordinamento Free (Fonti rinnovabili ed efficienza energetica): richiesta un’inchiesta su un provvedimento ingiustificato e costoso, deciso dal ministero dello Sviluppo Economico. Si parla di un’oscillazione che va tra i 51753 e 54497 megawatt, contro una potenza netta installata superiore a 115000 megawatt.

Fonte: La Repubblica, Affari e Finanza – Massimo Minella, Luca Pagni (pag. 22)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Regno Unito, il breve addio al carbone. Entro il 2025 chiuse tutte le centrali

Il Governo inglese ha stabilito la data del 2025 per la scadenza ufficiale dell’era del carbone, ma la fine potrebbe arrivare in anticipo
[leggi tutto…]

Pec, parte la consultazione Vas

E' stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 181 del 3 agosto l'avviso con cui la Presidenza del Consiglio dei ministri comunica l'avvio della consultazione per la procedura di Valutazione ambientale strategica
[leggi tutto…]

Energia, rallentano gli utili dei big. Pesa il crollo del prezzo del gas

Non è il tracollo di tre anni fa, quando le società petrolifere toccarono in Borsa i minimi storici da inizio secolo.
[leggi tutto…]