Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Energia efficiente, Snam rileva Tep
31/05/2018 - Pubblicato in news nazionali

Snam ha perfezionato, dopo il via libera dell’Antitrust, l’acquisizione di una quota di controllo, pari all’82% del capitale, di Tep, una delle principali aziende italiane attive nel settore dell’efficienza energetica. Il valore dell’operazione è di circa 21 milioni di euro. L’operazione, annunciata in febbraio, rientra nei piani strategici di Snam volti a favorire la decarbonizzazione e un migliore utilizzo dell’energia nei territori in cui opera. L’obiettivo è accelerare il processo di crescita di Tep, con il supporto del management della società, agevolando il trasferimento di competenze e tecnologie di efficienza energetica dalla grande industria alle piccole e medie imprese e agli enti locali. Tep è una delle maggiori Esco (Energy service company) italiane, con oltre 200 clienti rtra primarie aziende nazionali e internazionali, 950 mila titoli di efficienze e un ebitda 2017 pari a circa 6 milioni. La missione della società, che non si occupa né si occuperà di produzione e vendita di energia elettrica e gas, è rendere più competitivi i propri clienti attraverso la diminuzione della spesa energetica, grazie all’ottimizzazione delle quantità utilizzate. Alverà ha dichiarato: ‘L’acquisizione di Tep ha un valore strategico ed è coerente con la nostra visione al 2030 che prevede per Snam un ruolo da leader nella promozione di un sistema energetico più sostenibile ed efficiente’.

Fonte: ItaliaOggi – red. (pag. 30)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Ets, consultazione Ue sul “Fondo per la modernizzazione”

La Commissione europea ha avviato una consultazione sulla proposta di regolamento che stabilisce le regole di funzionamento del Fondo europeo per la modernizzazione, previsto dalla riforma dell'Ets del 2015
[leggi tutto…]

Tariffe gas tedesche, Confindustria: “La Ue rischia la germanizzazione”. Patuanelli: “Inaccettabile”

Proprio nel giorno in cui Confindustria rilancia alla Camera l’allarme sui possibili aumenti del prezzo del gas conseguenti alle nuove tariffe di trasporto tedesche, il ministro dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli, le ha definite “ina
[leggi tutto…]

Sarraj: “Senza petrolio crisi catastrofica”

Pur con la guerra civile da ormai 9 anni, la produzione di petrolio finora si era mantenuta costante e ha permesso al governo, anzi ai due governi della Lobia, di continuare a funzionare, pagare i dipendenti pubblici e le milizia impegnate nei combattimen
[leggi tutto…]