Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Energia, i cali del petrolio spiazzano il gas liquefatto
12/07/2016 - Pubblicato in news nazionali

I ribassi del petrolio e la corsa all’auto elettrica – ancora timida ma promettente – stanno frenando la corsa di un altro protagonista dell’energia: il gas liquido. A dirlo sono i numeri ma anche Francesco Franchi, presidente di Assogasliquidi, secondo cui il problema è ambientale ma anche sociale perché il gas liquefatto rappresenta il carburante tradizionale più pulito e più flessibile nella sua capacità di raggiungere anche luoghi dove non ci sono distribuzioni metanifere nazionali. Inoltre, si rischia di frenare sul nascere l’evoluzione industriale e tecnologica, ovvero l’uso estensivo del Gnl. Assogasliquidi chiede alle Istituzioni una manovra sul fronte normativo e fiscale che liberi le potenzialità del gas liquido e razionalizzi le politiche di sostegno e di incentivi che oggi godono alcuni prodotti, come ad esempio la biomassa legnosa, molto dannosa per l’ambiente.

Fonte: Il Sole 24 Ore – Federico Rendina (pag. 11)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Sussidi ambientali, fra tagli e retromarce tutte le voci sotto tiro

In queste settimane il ministro dell’Ambiente, Sergio Costa, ha annunciato di voler rincarare l’accisa del gasolio per modificare il prezzo e rendere il diesel più costoso della benzina, perché ritenuto un sussidio dannoso per l&
[leggi tutto…]

Industria ceramica in allarme: <<Arrivano costi folli per la CO2>>

Cambiano e diventano più severe le regole europee per le emissioni di anidride carbonica dell’industria
[leggi tutto…]

Cipro, il fronte del mare. Così la corsa al gas accende incubi di guerra

Dalla scoperta del gas nel 2011 l’isola di Cipro è sempre di più il terreno di confronto tra sfidanti ben più potenti dei suoi residenti, divisi  da una linea di demarcazione da oltre cinquanta anni, turco-ciprioti e greco-
[leggi tutto…]