Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Emissioni, i limiti per gli impianti tra 1 e 50 MW
08/10/2015 - Pubblicato in news internazionali,normativa

Il Parlamento europeo ha approvato oggi la proposta di direttiva della Commissione che introduce limiti alle emissioni di polveri, ossidi di zolfo e ossidi di azoto per gli impianti di combustione di potenza compresa tra 1 e 50 MW. "Questo provvedimento riempie un vuoto legislativo tra la direttiva ecodesign, che riguarda gli impianti più piccoli di un MW, e la direttiva sulle emissioni industriali, che riguarda quelli oltre i 50 MW”, ha detto il relatore Andrzej Grzyb. “I limiti – ha aggiunto – sono ambiziosi ma sono previste salvaguardie per gli impianti esistenti, in particolare per quelli sotto i 5 MW, di proprietà di piccole e medie imprese o di utility, spesso utilizzati per il riscaldamento di scuole, ospedali e università”. Per i nuovi impianti, i limiti entreranno in vigore fra tre anni, per quelli esistenti con potenza termica in uscita inferiore ai 5 MW, nel 2025. Per gli impianti più piccoli, quelli con potenza termica in entrata tra 1 e 5 MW, nel 2030. La direttiva dovrà ora essere approvata in via definitiva dal Consiglio dei ministri Ue. Nella Ue ci sono circa 143.000 impianti di combustione “medi” (con potenza termica in entrata tra 1 e 50 MW).

Fonte: Staffetta Quotidiana

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Kerry: <<Europa e Usa insieme su Green deal e lotta al virus>>

Le due grandi sfide della green economy e della pandemia richiedono una risposta congiunta di Europa e Stati Uniti. Ora, con Biden alla Casa Bianca, tutto sarà più facile ma solo se si seguirà la strada della democrazia e della difesa
[leggi tutto…]

Petrolio, con Biden lo shale perde anche l’appoggio politico

Indifferente al cambio della guardia alla Casa Bianca, il petrolio continuala sua avanzata sui mercati finanziari, dove si mantiene ai massimi da quasi un anno, vicino a 57 dollari nel caso del Brent, e intorno a 54 nel caso del Wti.
[leggi tutto…]

Sanzioni Usa e caso Navalny, Nord Stream 2 torna nel mirino

Doppio attacco al Cremlino, nel pomeriggio di ieri. Il primo è partito dalla Casa Bianca nelle ultimissime ore dell’amministrazione Trump, che ha sganciato il suo siluro finale sul Nord Stream 2
[leggi tutto…]