Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Emergono divisioni all’interno dell’Opec
31/05/2018 - Pubblicato in news internazionali

Arabia Saudita e Russia hanno fatto i conti senza l’oste. L’intenzione di aumentare la produzione di petrolio, annunciata nei giorni scorsi dai due Paesi, ha provocato un forte dissenso da parte di alcuni membri dell’Opec, tanto da compromettere il risultato del prossimo vertice. Nella riunione, in programma per il 22 giugno a Vienna, si sarebbe dovuto discutere se attenuare i tagli produttivi per rispondere alla crisi venezuelana e al ripristino delle sanzioni Usa contro l’Iran. Ma Teheran, comprensibilmente, si è messa di traverso. E a quanto pare ha trovato una sponda nel Kuwait, che invece di solito all’interno dell’Opec assume posizioni allineate con quelle di Riad. Anche altri membri del gruppo avrebbero reagito con irritazione al cambio di rotta deciso da sauditi e russi prima ancora di avviare consultazioni con gli alleati, tanto più che Riad sembra essersi piegata al volere di Trump e delle compagnie petrolifere russe, che insistono per pompare più greggio.

Fonte: Il Sole 24 Ore, Finanza&Mercati – Sissi Bellomo (pag. 36)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Energia, l’idrogeno al 13-14% nel mix europeo entro il 2050

Sullo sfondo c’è l’obiettivo di decarbonizzare l’economia europea, traguardo che verrà raggiunto anche tramite l’idrogeno, che dovrebbe crescere nel mix energetico fino al 13-14% da qui al 2050 puntando soprattutto su
[leggi tutto…]

Ad agosto arriva il gas in Puglia. Turisti sulle spiagge del Tap

Il metano che viene estratto dal Mar Caspio fino alla settimana scorsa arrivava sui monti del Pindo al confine tra la Grecia e l’Albania
[leggi tutto…]

Dalla lotta alle frodi al taglio dei sussidi

Lo chiamano “Pins”, Piano di politica economico-finanziaria per l'Innovazione e la sostenibilità, ed è la new entry annunciata nel Programma nazionale di riforma (Pnr), che servirà a organizzare tutti i piani preesist
[leggi tutto…]