Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Efficienza energetica: acciaio, carta, food: l’Italia taglia il 25% di bolletta petrolifera
20/03/2017 - Pubblicato in news nazionali

Il piano che il governo ha definito Industria 4.0 non riguarda solo le risorse messe in campo quanto piuttosto la volontà, da parte delle industrie italiane, di prendere il volo verso la rivoluzione tecnologica che sta cambiando il mondo dell’industria globale. Una rivoluzione che abbraccia un ampio ventaglio di applicazioni che vanno all’efficienza energetica, alle rinnovabili, alla lotta al cambiamento climatico. Il  cambio di mentalità è essenziale per introdurre nelle fabbriche tutte queste applicazioni anche perché il Piano Industria 4.0 non prevede una serie di investimenti a pioggia ma facilitazioni fiscali che dovranno servire per mobilitare fino a 10 miliardi di euro da parte dei privati,  per un totale di circa 30 miliardi in tre anni. Ad avallare quanto sostenuto dal ministro Calenda arriva uno studio della società di consulenza Mc Kinsey, secondo cui la rivoluzione tecnologica,  sta portando al più grande risparmio di risorse e di taglio di costi a favore delle imprese nel mondo, un efficientemente iniziato con il crollo dei prezzi delle materie prime avvenuto grazie a tre elementi: rinnovabili, efficienza energetica e lotta alle emissioni.

Fonte: La Repubblica, Affari&Finanza – Luigi Pagni (pag.24)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

“Il governo riapra il tavolo con le imprese per l’energia”

Noi imprenditori non siamo contro la decarbonizzazione. Anche le aziende energivore pensano che la sfida della transizione ambientale possa essere un’opportunità di crescita, ma vogliamo poter competere alla pari con gli altri Paes
[leggi tutto…]

La trazione al gas delle aziende energivore necessita d’incentivi

Il gruppo tecnico energia di Confindustria si prepara a riaprire il tavolo di confronto con il Governo. L’obiettivo è di trovare un confronto con il Ministro dello sviluppo economico Patuanelli già entro la fine dell’anno
[leggi tutto…]

Sale a 100 miliardi il fondo per finanziare il Green new deal

Doveva essere approvato l’11 dicembre prossimo, ma dopo l’annuncio della nuova presidente della Commissione Europea, von der Leyen che, invece dei 35 iniziali, punta a mobilitare 100 miliardi di euro per finanziare la transizione verso un&rsqu
[leggi tutto…]