Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Efficienza, in arrivo le nuove norme sui certificati bianchi
12/01/2017 - Pubblicato in news nazionali

In arrivo con un decreto a doppia firma dei ministri Carlo Calenda (Sviluppo Economico) e Gian Luca Galletti (Ambiente) le nuove norme sull’efficienza energetica dei certificati bianchi. Il testo del decreto in attesa di essere pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, prima di Natale è stato chiuso nella sua forma definitiva con il consenso delle Regioni. Nel testo si legge che entro il 2020 l’Italia deve risparmiare ogni anno 20 megatep di energia primaria: secondo la strategia energetica nazionale ogni anno bisogna risparmiare infatti l’energia equivalente a quella di 20 milioni di tonnellate di petrolio. Secondo il decreto, di questo risparmio l’energia di almeno 7 megatep di energia primaria (equivalenti a milioni di tonnellate di petrolio), deve venire dai cosiddetti certificati bianchi. Sono tenuti ad adottare il meccanismo di efficienza energetica i distributori di corrente e di gas  che hanno più di 50 mila clienti allacciati. Gli obiettivi di efficienza energetica negli usi finali da raggiungere sono 7,14 milioni di tonnellate equivalenti petrolio per quest’anno, nel 2018 altri 8,32 milioni, 9,71 milioni nel 2019, infine 11,19 milioni di Tep nel 2020.

Fonte: Il Sole 24Ore – Jacopo Giliberto (pag. 16)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Elettricità e gas, i numeri UE sul primo trimestre

La combinazione delle misure di confinamento per la pandemia e di condizioni meteorologiche insolitamente buone ha determinato un'estrema volatilità nel primo trimestre 2020 sui mercati europei dell'energia
[leggi tutto…]

Energia, l’idrogeno al 13-14% nel mix europeo entro il 2050

Sullo sfondo c’è l’obiettivo di decarbonizzare l’economia europea, traguardo che verrà raggiunto anche tramite l’idrogeno, che dovrebbe crescere nel mix energetico fino al 13-14% da qui al 2050 puntando soprattutto su
[leggi tutto…]

Ad agosto arriva il gas in Puglia. Turisti sulle spiagge del Tap

Il metano che viene estratto dal Mar Caspio fino alla settimana scorsa arrivava sui monti del Pindo al confine tra la Grecia e l’Albania
[leggi tutto…]