Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Edison non vuol più estrarre gas
05/04/2018 - Pubblicato in news internazionali,news nazionali

Edison è sempre più propensa ad abbandonare la produzione di carburanti fossili e sarebbe pronta a mettere in vendita le attività di oil&gas. Secondo quanto riportato dalla Reuters, il gruppo controllato dalla francese Edf avrebbe incaricato le banche d’investimento Rothschild e Perella Weiberg, di organizzare l’asta per le vendite della divisione E&P (esplorazione e produzione) e che potrebbe avere una valutazione compresa tra i 2 e i 3 miliardi di dollari. Secondo quanto ricostruito da MF – Milano Finanza, effettivamente l’obiettivo della società guida dall’ad Marc Benayoun è la creazione di una piattaforma in cui far confluire gli asset e i nuovi clienti, e quindi di muoverebbe nell’ottica della ricerca di una partnership. Dall’altra però ci sarebbe un retroscena che confermerebbe l’indiscrezione di stampa. In base a quanto ha potuto raccogliere MF-Milano Finanza da una fonte finanziaria, dopo un profit warnig a novembre da Parigi avrebbero espressamente chiesto di vendere la parte E&P, motivo per cui il gruppo vorrebbe accelerare nella ricerca di un partner, primo e certo obiettivo di Edison. Obiettivo finale appunto la vendita o addirittura una possibile quotazione, idea che per quanto possa sembrare non imminente resta un’ipotesi alquanto plausibile.

Fonte: MF – Nicola Carosielli (pag. 11)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Dorsale adriatica Snam, il CdS chiede informazioni al Minambiente

Il Ministero dell’Ambiente ha inviato nell’ottobre 2013 e nel maggio 2015 due richieste di parere in merito a due ricorsi straordinari al Presidente della Repubblica
[leggi tutto…]

Eni, l’upstream spinge gli utili. Produzione ai massimi storici

Sfruttando il contributo del quarto trimestre, Eni manda in archivio i conti con un preconsuntivo sopra le stime degli analisti e conferma un dividendo 2018 di 83 cent (a fronte degli 80 dell’anno prima).
[leggi tutto…]

Direttiva gas, trattamento diverso per gasdotti esistenti e nuovi

La nuova direttiva gas richiederà anche all'Italia di definire deroghe per i propri gasdotti col Nordafrica ma dovrebbe trattarsi di un passaggio semplice, che non richiederà lo scrutinio della Commissione previsto per i nuovi prog
[leggi tutto…]