Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Edison cerca un partner per i giacimenti di gas
21/03/2018 - Pubblicato in news internazionali,news nazionali

Grandi movimenti nel settore del gas in Italia. Edison, l’utility controllata dal colosso di stato francese Edf, ha deciso di lanciare una operazione sulle sue attività nella ricerca ed esplorazione di idrocarburi, dal Mediterraneo al Mare del Nord. Secondo i sindacati cerca «un partner, finanziario ma anche industriale». Secondo Edison, verrà creata una newco per le attività E&P, una decisione che è il frutto delle scelte di sviluppo strategico del gruppo, dalle rinnovabili all’efficienza energetica oltre che ai clienti in vista della liberalizzazione del mercato dell’energia e per preservare al tempo stesso lo sviluppo e del business di estrazione e produzione di fonti tradizionali. La ricerca di un partner è stata annunciata nei giorni scorsi dai manager del gruppo ai sindacati in un incontro che si è tenuto a Roma. Verrà costituita una “newco” in cui trasferire i lavoratori del settore, le concessioni in Italia e le quote delle società che l’utility controlla in Egitto, Croazia, Norvegia e Regno Unito, dove ci sono i vari campi di ricerca di gas ma anche di petrolio. Attività che necessitano di investimenti per 400-450 milioni all’anno. Un nuovo partner, sostiene l’azienda, permetterebbe di liberare risorse per la diversificazione del portafoglio e fino a quando non verrà individuato, Edison non fermerà gli investimenti nel settore.

Fonte: La Repubblica – Luca Pagni (pag. 24)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

L’idrogeno dà prospettiva a Snam

Snam avrà un ruolo crescente nella transizione energetica basata anche sull’idrogeno
[leggi tutto…]

Gas, a giugno calo consumi limita i danni: -5,1%

I consumi di gas naturale nel mese di giugno registrano un nuovo calo, ma a cifra singola, con un ritorno alla normalità dei consumi civili che attenua l'impatto delle flessioni nell'industria e nel termoelettrico.
[leggi tutto…]

Intervista a Claudio Descalzi (ceo Eni): “ A Ravenna il più grande hub della C02 al mondo”

Descalzi spiega come l’emergenza del coronavirus abbia imposto un’accelerazione sulla trasformazione energetica: “dobbiamo definitivamente allontanarci dalla volatilità delle fluttuazione del prezzo del petrolio che ci sta bloccan
[leggi tutto…]