Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Ecco le cessioni di Descalzi
23/03/2016 - Pubblicato in news internazionali,news nazionali

MF riporta la lista delle dismissioni di Eni, dalle quali l’azienda punta ad incassare 7 miliardi entro il 2019. Nella lista delle dismissioni almeno tre attività: l'area 4 del Mozambico (Eni 50%), Nené Marine in Congo (Eni 65%) e naturalmente l'ultimo arrivato Zohr, in Egitto (Eni 100%) mentre restano fuori il gas retail e la quota residua Saipem. Le risorse serviranno a colmare il gap tra il prezzo del petrolio e le stime di crescita di Eni.Le nuove dismissioni applicano il dual exploration model seguito dal top management del gruppo: sul mercato saranno messe quote di giacimenti già esplorati o in fase avanzata di esplorazione e quindi con riserve certe, per ridistribuire il peso degli investimenti ma lasciando all'Eni il ruolo di operatore.

Fonte: MF – Angela Zoppo (pag. 12)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Idrogeno verde, per la competitività servono 150 mld $ in 10 anni

L'idrogeno verde, prodotto per elettrolisi dall'acqua attraverso elettricità da fonte rinnovabile, è una strada promettente, ma per renderlo economicamente sostenibile – con un costo di un dollaro al kg – servono incent
[leggi tutto…]

Snam, dal Golfo alla Cina

Due anni fa Snam si è aggiudicata la gara per la privatizzazione di Desfa, la società dei gasdotti in Grecia
[leggi tutto…]

Petrolio, i Paesi del G7 chiedono la fine della guerra dei prezzi

Preoccupati per la discesa del prezzo del petrolio, ma soprattutto per la guerra dei prezzi in corso, i Paesi del G/ hanno rivolto un appello ai maggiori Paesi produttori “per cercare di aiutare gli sforzi per mantenere la stabilità economica
[leggi tutto…]