Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Ecco le cessioni di Descalzi
23/03/2016 - Pubblicato in news internazionali,news nazionali

MF riporta la lista delle dismissioni di Eni, dalle quali l’azienda punta ad incassare 7 miliardi entro il 2019. Nella lista delle dismissioni almeno tre attività: l'area 4 del Mozambico (Eni 50%), Nené Marine in Congo (Eni 65%) e naturalmente l'ultimo arrivato Zohr, in Egitto (Eni 100%) mentre restano fuori il gas retail e la quota residua Saipem. Le risorse serviranno a colmare il gap tra il prezzo del petrolio e le stime di crescita di Eni.Le nuove dismissioni applicano il dual exploration model seguito dal top management del gruppo: sul mercato saranno messe quote di giacimenti già esplorati o in fase avanzata di esplorazione e quindi con riserve certe, per ridistribuire il peso degli investimenti ma lasciando all'Eni il ruolo di operatore.

Fonte: MF – Angela Zoppo (pag. 12)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Ets, consultazione Ue sul “Fondo per la modernizzazione”

La Commissione europea ha avviato una consultazione sulla proposta di regolamento che stabilisce le regole di funzionamento del Fondo europeo per la modernizzazione, previsto dalla riforma dell'Ets del 2015
[leggi tutto…]

Tariffe gas tedesche, Confindustria: “La Ue rischia la germanizzazione”. Patuanelli: “Inaccettabile”

Proprio nel giorno in cui Confindustria rilancia alla Camera l’allarme sui possibili aumenti del prezzo del gas conseguenti alle nuove tariffe di trasporto tedesche, il ministro dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli, le ha definite “ina
[leggi tutto…]

Sarraj: “Senza petrolio crisi catastrofica”

Pur con la guerra civile da ormai 9 anni, la produzione di petrolio finora si era mantenuta costante e ha permesso al governo, anzi ai due governi della Lobia, di continuare a funzionare, pagare i dipendenti pubblici e le milizia impegnate nei combattimen
[leggi tutto…]