Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Dollaro sempre più debole sui mercati, si rafforza il petrolio
22/01/2018 - Pubblicato in news internazionali

Prosegue la discesa del dollaro, in calo nei confronti delle principali valute in questo inizio 2018. Il cambio fra l’euro e la banconota verde ha aggiornato nella scorsa ottava i massimi degli ultimi tre anni, toccando un picco a 1,232 prima di chiudere le contrattazione a 1,2214. Dal punto di vista tecnico il trend appare ancora favorevole alla divisa europea, con gli investitori che iniziano a scontare la probabile fine del Quantitative Easing della BCE fra la fine del 2018 ed il 2019. La debolezza del dollaro emerge anche nel cambio con la sterlina. Per quanto riguarda le materie prime il trend appare ancora positivo. Dopo cinque settimane consecutive di rialzi l’oro ha preso una pausa, lateralizzando intorno a quota 1.330 dollari/oncia. Resta forte anche il petrolio, con il WTI negoziato in area 63,50 dollari/barile, mentre il Brent supera quota 68 dollari.

Fonte: La Stampa – Carlo Alberto De Casa (pag. 17)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Regno Unito, il breve addio al carbone. Entro il 2025 chiuse tutte le centrali

Il Governo inglese ha stabilito la data del 2025 per la scadenza ufficiale dell’era del carbone, ma la fine potrebbe arrivare in anticipo
[leggi tutto…]

Pec, parte la consultazione Vas

E' stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 181 del 3 agosto l'avviso con cui la Presidenza del Consiglio dei ministri comunica l'avvio della consultazione per la procedura di Valutazione ambientale strategica
[leggi tutto…]

Energia, rallentano gli utili dei big. Pesa il crollo del prezzo del gas

Non è il tracollo di tre anni fa, quando le società petrolifere toccarono in Borsa i minimi storici da inizio secolo.
[leggi tutto…]