Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Dollaro sempre più debole sui mercati, si rafforza il petrolio
22/01/2018 - Pubblicato in news internazionali

Prosegue la discesa del dollaro, in calo nei confronti delle principali valute in questo inizio 2018. Il cambio fra l’euro e la banconota verde ha aggiornato nella scorsa ottava i massimi degli ultimi tre anni, toccando un picco a 1,232 prima di chiudere le contrattazione a 1,2214. Dal punto di vista tecnico il trend appare ancora favorevole alla divisa europea, con gli investitori che iniziano a scontare la probabile fine del Quantitative Easing della BCE fra la fine del 2018 ed il 2019. La debolezza del dollaro emerge anche nel cambio con la sterlina. Per quanto riguarda le materie prime il trend appare ancora positivo. Dopo cinque settimane consecutive di rialzi l’oro ha preso una pausa, lateralizzando intorno a quota 1.330 dollari/oncia. Resta forte anche il petrolio, con il WTI negoziato in area 63,50 dollari/barile, mentre il Brent supera quota 68 dollari.

Fonte: La Stampa – Carlo Alberto De Casa (pag. 17)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

L’ok USA a Nord Stream 2. Merkel: mano tesa a Putin

La prima tappa del viaggio europeo del Segretario di Stato americano Anthony Blinken a Berlino potrebbe coincidere con una svolta nei rapporti tra UE e Russia.
[leggi tutto…]

Eni, nuova scoperta nel Mare del Nord

Eni centra un altro traguardo in Norvegia dove ieri ha annunciato una nuova scoperta a olio e gas nel Marte del Nord Meridionale
[leggi tutto…]

Volete le emissioni zero? Triplicate il verde

Gli investimenti nell’energia cresceranno del 10% quest’anno, fino a 1900 miliardi di dollari, recuperando la maggior parte del crollo dell’anno scorso causato dalla pandemia
[leggi tutto…]