Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Doha mantiene l’accordo con l’Opec sul petrolio
13/06/2017 - Pubblicato in news internazionali

Il ministro dell'energia del Qatar, Mohammed al-Sada, ha confermato l'impegno a ridurre le scorte globali di petrolio fino a marzo 2018, come previsto dall'accordo promosso dall'Opec con i più grandi produttori di greggio, nonostante i problemi nelle relazioni diplomatiche fra Doha e alcuni membri del cartello come l’Arabia Saudita e gli Emirati Arabi. Il Qatar è un piccolo produttore e contribuisce per circa il 2% del totale dell’organizzazione, attorno a 618mila barili al giorno. Tuttavia la frattura politica con alcuni membri dell’Opec ha fatto sorgere nuovamente il dubbio che il cartello non agirà unito verso il suo obiettivo e non riuscirà ad abbassare l’offerta a sufficienza per far alzare i prezzi. Secondo il ministro del petrolio dell’Arabia Saudita, Khalid al-Falih, la crisi diplomatica con il Qatar non danneggerà molto le quotazioni.

Fonte: Italia Oggi – Red. (pag. 20)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Carbone auf Wiedersehen, svolta verde in Germania

L’offensiva del Green Deal tedesco passa per un superamento del carbone, con la chiusura entro il 2038 delle centrali alimentate da questo combustibile altamente inquinante
[leggi tutto…]

La Turchia di Erdogan lancia la sfida a Eni in Libia

Il presidente turco Erdogan ha annunciato che quest’anno avvierà attività di esplorazione e perforazione nel Mediterraneo nelle zone inquadrate dall’accordo sulla demarcazione dei confini marittimi con la Libia
[leggi tutto…]

Transizione e gas, affare in commissione Industria Senato

La commissione Industria del Senato avvierà a breve un “affare assegnato” sulla transizione energetica e il ruolo del gas e delle altre fonti
[leggi tutto…]