Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Dlgs stoccaggi 2013/14, misure preparatorie a eventuali restituzioni
19/04/2016 - Pubblicato in stoccaggi

Con la delibera 180/2016/R/gas l'Autorità per l'energia ha chiesto a Stogit di comunicare ai consumatori industriali che avevano ceduto a terzi la loro capacità di stoccaggio gas ex Dlgs 130/10 gli importi conguagliati per l'anno 2013/14 ai sensi della delibera 144/2014/R/gas. Ciò in vista di un'eventuale restituzione dei conguagli stessi da parte dei beneficiari dopo l'annullamento parziale della 144 da parte del Tar. Con la delibera 144/2014, alla luce di quanto rilevato nella precedente 22/2014 e cioè che i rilevanti cambiamenti nelle condizioni del mercato avevano messo fuori equilibrio gli investimenti dei clienti industriali nel meccanismo del Dlgs 130/10, l'Autorità aveva aggiustato alcuni parametri disponendo l'erogazione di un conguaglio per l'anno 2013/14 ai titolari della capacità. Tra i beneficiari del conguaglio venivano inclusi sia gli stessi consumatori industriali sia coloro ai quali essi avevano ceduto la capacità. Il Tar però, su ricorso del consorzio di consumatori industriali Gas Tera, ha stabilito che il conguaglio doveva essere effettuato solo a favore dei titolari originari e non dei cessionari, tra cui c'erano operatori come Energetic Source, Italtrading, 2B Energia, Statoil ASA ed Edison. L'Autorità ha fatto appello al Consiglio di Stato ma nelle more ha intanto iniziato, con la delibera 180/2016, a chiedere a Stogit di comunicare ai titolari originari della capacità gli importi dei conguagli effettuati in vista di una eventuale restituzione.

Fonte: Staffetta Quotidiana

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Dorsale adriatica Snam, il CdS chiede informazioni al Minambiente

Il Ministero dell’Ambiente ha inviato nell’ottobre 2013 e nel maggio 2015 due richieste di parere in merito a due ricorsi straordinari al Presidente della Repubblica
[leggi tutto…]

Eni, l’upstream spinge gli utili. Produzione ai massimi storici

Sfruttando il contributo del quarto trimestre, Eni manda in archivio i conti con un preconsuntivo sopra le stime degli analisti e conferma un dividendo 2018 di 83 cent (a fronte degli 80 dell’anno prima).
[leggi tutto…]

Direttiva gas, trattamento diverso per gasdotti esistenti e nuovi

La nuova direttiva gas richiederà anche all'Italia di definire deroghe per i propri gasdotti col Nordafrica ma dovrebbe trattarsi di un passaggio semplice, che non richiederà lo scrutinio della Commissione previsto per i nuovi prog
[leggi tutto…]