Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Dlgs sicurezza gas, parere favorevole della 10° Senato
11/12/2020 - Pubblicato in news nazionali

La commissione Industria del Senato ha reso ieri il parere favorevole al Dlgs sulla sicurezza gas che adegua la normativa nazionale al regolamento 2017/1938, introducendo un meccanismo di solidarietà europeo per la tutela delle forniture alle famiglie e agli altri consumatori vulnerabili. Il parere, disponibile in allegato, menziona, raccogliendo spunti lanciati da operatori e associazioni in fase di audizione, alcuni nodi tra cui quello delle tariffe di trasporto internazionale, attraverso cui alcuni paesi sussidiano i propri consumi interni a scapito di quelli dei paesi di destinazione come l'Italia, e il delta prezzo tra Psv e Ttf legato ai costi della logistica. Tra i documenti presentati, Anigas ha sottolineato la necessità che, come previsto dal Dlgs, la misura di solidarietà sia attivata solo in ultima istanza e che i relativi costi vengano fatti pagare solo ai clienti beneficiari. Anche Edison ha chiesto che la solidarietà scatti solo in ultima istanza essendo una soluzione “non di mercato” e che a pagarla siano solo le categorie di clienti beneficiati, famiglie e in generale i clienti allacciati alle reti locali di distribuzione. Attenzione al nodo costi anche per Assogas che, considerato che saranno socializzati, chiede "maggiore chiarezza atteso il necessario coinvolgimento dell'Arera nella definizione dei meccanismi di copertura". Quanto infine a Gas Intensive, la società consortile di grandi consumatori industriali di gas auspica che dopo la prima applicazione di quest'anno, dal prossimo il nuovo servizio di interrompibilità trovi un'adeguata remunerazione, riferita all'intero periodo di riferimento, per non correre il rischio di una scarsa partecipazione. Suggerito inoltre di includere nel meccanismo la compensazione degli impegni di riduzioni tra le imprese che aderiscono in forma aggregata.

Fonte: Staffetta Quotidiana

Tag Clouds

 

Ultime notizie

L’Asia è senza gas l’Europa si salva l’Italia ringrazia il Tap

Non c’è mica stato solo il Covid: a luglio ondata di caldo in Asia che fa crescere la domanda di energia per il condizionamento; a settembre un uragano in Camerun, uno dei maggiori produttori di gas, rallenta la produzione di Gnl che alimenta
[leggi tutto…]

Kerry: <<Europa e Usa insieme su Green deal e lotta al virus>>

Le due grandi sfide della green economy e della pandemia richiedono una risposta congiunta di Europa e Stati Uniti. Ora, con Biden alla Casa Bianca, tutto sarà più facile ma solo se si seguirà la strada della democrazia e della difesa
[leggi tutto…]

Petrolio, con Biden lo shale perde anche l’appoggio politico

Indifferente al cambio della guardia alla Casa Bianca, il petrolio continuala sua avanzata sui mercati finanziari, dove si mantiene ai massimi da quasi un anno, vicino a 57 dollari nel caso del Brent, e intorno a 54 nel caso del Wti.
[leggi tutto…]