Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Direttiva gas, Consiglio riceve mandato per il trilogo
09/02/2019 - Pubblicato in news internazionali

Gli ambasciatori degli Stati membri dell'UE, riuniti in sede di Comitato dei rappresentanti permanenti, hanno conferito oggi alla presidenza del Consiglio il mandato di avviare negoziati con il Parlamento europeo sulla modifica della direttiva gas. La modifica proposta mira a estendere l'applicazione delle norme del mercato del gas dell'UE ai gasdotti da e verso i paesi terzi, incluso l'unbundling, creando come segnalato un problema per il Nord Stream 2, il raddoppio del gasdotto baltico che collega Russia e Germania controllato da Gazprom che ne fornisce anche il gas. L'obiettivo generale della proposta di modifica della direttiva Gas è assicurare che le norme che disciplinano il mercato interno del gas dell'UE si applichino ai gasdotti che collegano uno Stato membro e un paese terzo, fino al confine del territorio e del mare territoriale dello Stato membro. Per tener conto dell'attuale assenza di norme specifiche applicabili ai gasdotti tra gli Stati membri dell'UE e i paesi terzi, la proposta di direttiva modificata prevede la possibilità di concedere deroghe per i gasdotti esistenti. Il mandato negoziale prevede inoltre che gli accordi tecnici relativi all'esercizio dei gasdotti che sono stati conclusi tra gestori dei sistemi di trasporto debbano rimanere in vigore, purché siano conformi al diritto dell'UE. Il mandato negoziale stabilisce una procedura per la negoziazione di accordi tra gli Stati membri dell'UE e i paesi terzi relativamente all'esercizio dei gasdotti. Tali accordi potrebbero servire, ad esempio, a risolvere eventuali incompatibilità tra il diritto dell'UE e il diritto dei paesi terzi. La modifica della direttiva Gas è stata proposta dalla Commissione europea nel novembre 2017. Il Parlamento europeo ha adottato la sua posizione sul fascicolo nell'aprile 2018. Dopo l'accordo odierno sul mandato, la presidenza del Consiglio può avviare negoziati con il Parlamento europeo. La modifica alla direttiva dovrà poi essere approvata dalla seduta plenaria del Parlamento europeo.

Fonte: Staffetta Quotidiana

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Direttiva gas, trattamento diverso per gasdotti esistenti e nuovi

La nuova direttiva gas richiederà anche all'Italia di definire deroghe per i propri gasdotti col Nordafrica ma dovrebbe trattarsi di un passaggio semplice, che non richiederà lo scrutinio della Commissione previsto per i nuovi prog
[leggi tutto…]

Gas, l'Egitto lancia la sfida

Eni e Shell hanno affermato apertamente che l'Egitto è l'opzione più economica per portare sul mercato le gigantesche riserve di gas del Mediterraneo orientale, un'opzione preferibile al progetto di maxigasdotto Cipro-Grecia E
[leggi tutto…]

Eni avanza ancora nel gas libico

La spagnola Repsol è stata costretta a dichiarare lo stato di forza maggiore per il suo giacimento di Sharara.
[leggi tutto…]