Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Il Dieselgate paralizza il tribunale di Venezia
02/09/2017 - Pubblicato in news nazionali

Finanziamento straordinario di oltre 4 mila euro per carta e toner da parte del Ministero della giustizia per il fax del tribunale di Venezia. La class action per il Dieselgate rischia di paralizzare il tribunale di Venezia, sede competente perché la base italiana dell’azienda automobilistica tedesca ha sede a Verona. Le class action ammesse dai giudici della terza sezione, presieduta dal magistrato Roberto Simone sono due: una sui consumi dichiarati che non sarebbero stati corrette, mentre l’altra riguarda il Diselgate e l’alterazione delle emissioni. Altroconsumo è l’associazione in prima fila nell’azione contro Volkswagen. Possono aderire alla class action tutti coloro che hanno acquistato in Italia, nel periodo compreso tra il 15 agosto 2009 e il 26 settembre 2015 un’autovettura di marca Volkswagen, Audi, Seat e Skoda con motore WA189 Euro 5.

Fonte: ItaliaOggi – Filippo Merli (pag. 6)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Primi carichi di Gnl Usa respinti in Europa

L’Europa sembrava in grado di assorbire ogni eccesso di gas liquefatto
[leggi tutto…]

Ets, consultazione Ue sul “Fondo per la modernizzazione”

La Commissione europea ha avviato una consultazione sulla proposta di regolamento che stabilisce le regole di funzionamento del Fondo europeo per la modernizzazione, previsto dalla riforma dell'Ets del 2015
[leggi tutto…]

Tariffe gas tedesche, Confindustria: “La Ue rischia la germanizzazione”. Patuanelli: “Inaccettabile”

Proprio nel giorno in cui Confindustria rilancia alla Camera l’allarme sui possibili aumenti del prezzo del gas conseguenti alle nuove tariffe di trasporto tedesche, il ministro dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli, le ha definite “ina
[leggi tutto…]