Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Descalzi Conti solidi, giro di vite sui costi, estrazioni record: il mix che supera la scadenza di primavera
19/12/2016 - Pubblicato in aspetti tecnici,news nazionali

È stato un anno difficile e di adattamenti obbligati che il Cane a sei zampe ha affrontato attraverso un giro di vite complessivo sui costi; l’integrazione stretta su petrolio e gas; la ristrutturazione dei business più periferici (ma con la chimica che è ancora senza soluzioni e per la quale potrebbero esserci ripensamenti); un track record invidiabile nell’esplorazione. Tutto ciò ha portato all’annunciato record della produzione di idrocarburi, che nel 2017 dovrebbe arrivare a 1,84 milioni di barili al giorno. Anche se a quanto pare il risultato al quale Descalzi tiene di più è quello di aver abbattuto la cash neutrality cioè la copertura degli investimenti con i flussi di cassa. Non si può in ogni caso tralasciare il fondamentale passaggio della scadenza del mandato di primavera.

Fonte: Corriere della sera, Corriere Economia - Stefano Agnoli (pag. 8)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Sussidi ambientali, fra tagli e retromarce tutte le voci sotto tiro

In queste settimane il ministro dell’Ambiente, Sergio Costa, ha annunciato di voler rincarare l’accisa del gasolio per modificare il prezzo e rendere il diesel più costoso della benzina, perché ritenuto un sussidio dannoso per l&
[leggi tutto…]

Industria ceramica in allarme: <<Arrivano costi folli per la CO2>>

Cambiano e diventano più severe le regole europee per le emissioni di anidride carbonica dell’industria
[leggi tutto…]

Cipro, il fronte del mare. Così la corsa al gas accende incubi di guerra

Dalla scoperta del gas nel 2011 l’isola di Cipro è sempre di più il terreno di confronto tra sfidanti ben più potenti dei suoi residenti, divisi  da una linea di demarcazione da oltre cinquanta anni, turco-ciprioti e greco-
[leggi tutto…]