Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Descalzi e l’anno nero dell’Eni. “Danni limitati, chimica in Borsa”
07/11/2016 - Pubblicato in news nazionali

Il capoazienda del Cane a sei zampe chiude, con i conti 2016, il suo primo mandato triennale. Lo scenario migliorerà, dice, sempre che non si ripetano eventi negativi come il blocco delle attività in Val d’Agri; e ci saranno novità anche dalla chimica, con la possibile quotazione in Borsa di Versalis. In più sarebbe importante, per un’azienda che opera sui mercati interni e internazionali, un periodo di stabilità: e su questo fronte preoccupano le elezioni Usa e il referendum italiano, con i loro riflessi sulle quotazioni del greggio, sulle performances e sulla governance dell’azienda. A questo si aggiunge la situazione di gas e petrolio con prezzi molto bassi che tirano giù i margini di raffinazione.

Fonte: La Repubblica, Affari & Finanza – Fabio Bogo, Andrea Greco (pag. 2)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

L’idrogeno dà prospettiva a Snam

Snam avrà un ruolo crescente nella transizione energetica basata anche sull’idrogeno
[leggi tutto…]

Gas, a giugno calo consumi limita i danni: -5,1%

I consumi di gas naturale nel mese di giugno registrano un nuovo calo, ma a cifra singola, con un ritorno alla normalità dei consumi civili che attenua l'impatto delle flessioni nell'industria e nel termoelettrico.
[leggi tutto…]

Intervista a Claudio Descalzi (ceo Eni): “ A Ravenna il più grande hub della C02 al mondo”

Descalzi spiega come l’emergenza del coronavirus abbia imposto un’accelerazione sulla trasformazione energetica: “dobbiamo definitivamente allontanarci dalla volatilità delle fluttuazione del prezzo del petrolio che ci sta bloccan
[leggi tutto…]