Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Descalzi e l’anno nero dell’Eni. “Danni limitati, chimica in Borsa”
07/11/2016 - Pubblicato in news nazionali

Il capoazienda del Cane a sei zampe chiude, con i conti 2016, il suo primo mandato triennale. Lo scenario migliorerà, dice, sempre che non si ripetano eventi negativi come il blocco delle attività in Val d’Agri; e ci saranno novità anche dalla chimica, con la possibile quotazione in Borsa di Versalis. In più sarebbe importante, per un’azienda che opera sui mercati interni e internazionali, un periodo di stabilità: e su questo fronte preoccupano le elezioni Usa e il referendum italiano, con i loro riflessi sulle quotazioni del greggio, sulle performances e sulla governance dell’azienda. A questo si aggiunge la situazione di gas e petrolio con prezzi molto bassi che tirano giù i margini di raffinazione.

Fonte: La Repubblica, Affari & Finanza – Fabio Bogo, Andrea Greco (pag. 2)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Gazprom, in gennaio-febbraio export gas -24,6%

Nei primi due mesi del 2020 il colosso russo di Stato Gazprom, monopolista delle esportazioni di gas russo via tubo, ha registrato una flessione su anno dell'export del 24,6%
[leggi tutto…]

Energia, tlc, logistica. La riscossa italiana può iniziare dalle reti

Le reti sono state le grandi protagoniste di questa prima fase di emergenza, dimostrando una notevole “resilienza”
[leggi tutto…]

Rally del petrolio con ipotesi tagli

Il mercato del petrolio è forse vicino a una svolta. Arabia Saudita e Stati Uniti hanno aperto la porta alla possibilità di tagli alla produzione, anche di grande entit
[leggi tutto…]