Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Crollano i prezzi del petrolio
08/06/2017 - Pubblicato in news internazionali,news nazionali

Nella notte di domenica scorsa Arabia Saudita, Emirati Arabi Uniti, Egitto e altri Paesi arabi hanno interrotto le relazioni diplomatiche con il Qatar, accusandolo di fomentare il terrorismo e di essere troppo amico dell’Iran mentre ieri l’Isis ha sferrato un attacco al cuore di Teheran. La febbre in Medio Oriente continua a salire ma i prezzi del petrolio invece continuano a calare. In particolare, a innescare la caduta, è stato il dato sulle scorte settimanali di greggio in Usa. Viste le tensioni fra i Paesi, è verosimile che l’accordo sui tagli alla produzione da parte dei Paesi Opec venga disatteso. Molti istituti di credito di questi Paesi hanno già iniziato a ritirare i depositi dalle banche in Qatar e questo potrebbe rappresentare un problema in quanto le banche del Paese dipendono in larga misura dai fondi stranieri.

Fonte: Milano Finanza – Marcello Bussi (pag. 12)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Gazprom, in gennaio-febbraio export gas -24,6%

Nei primi due mesi del 2020 il colosso russo di Stato Gazprom, monopolista delle esportazioni di gas russo via tubo, ha registrato una flessione su anno dell'export del 24,6%
[leggi tutto…]

Energia, tlc, logistica. La riscossa italiana può iniziare dalle reti

Le reti sono state le grandi protagoniste di questa prima fase di emergenza, dimostrando una notevole “resilienza”
[leggi tutto…]

Rally del petrolio con ipotesi tagli

Il mercato del petrolio è forse vicino a una svolta. Arabia Saudita e Stati Uniti hanno aperto la porta alla possibilità di tagli alla produzione, anche di grande entit
[leggi tutto…]