Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Così Teheran rassicura Eni & Co
03/10/2017 - Pubblicato in news internazionali,news nazionali

Eni e Shell si stanno riavvicinando a Teheran con molta cautela. Così Nioc, la compagnia petrolifera iraniana, ha deciso di passare all’azione provando a rassicurare chi teme un nuovo embargo dopo le esternazioni del presidente Usa sulla legittimità dell’accordo per il nucleare. E per farlo, si affida alle dichiarazioni di Elizabeth Rosenberg, ex advisor del Dipartimento del Tesoro Usa in materia di sanzioni e attuale responsabile  Energia, Economia e Programma di Sicurezza del Cnas (Center for New American Security). “Gli Stati Uniti non potranno bloccare di nuovo le esportazioni di petrolio da parte di Teheran, né riportare il mercato alle condizioni pre-2015, quando era ancora in vigore l’embargo”, scrive Rosenberg. Il parere, riportato integralmente da Nioc, è che senza il supporto di Europa, Cina e Russia, gli Usa non saranno in grado di chiudere nuovamente i contratti con l’Iran. L’intendo di Nioc è scongiurare dietrofront, soprattutto da parte di oil company, come Eni e Shell, che a differenza di Total non hanno firmato accordi vincolanti.

Fonte: MF – Angela Zoppo (pag. 7)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Regno Unito, il breve addio al carbone. Entro il 2025 chiuse tutte le centrali

Il Governo inglese ha stabilito la data del 2025 per la scadenza ufficiale dell’era del carbone, ma la fine potrebbe arrivare in anticipo
[leggi tutto…]

Pec, parte la consultazione Vas

E' stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 181 del 3 agosto l'avviso con cui la Presidenza del Consiglio dei ministri comunica l'avvio della consultazione per la procedura di Valutazione ambientale strategica
[leggi tutto…]

Energia, rallentano gli utili dei big. Pesa il crollo del prezzo del gas

Non è il tracollo di tre anni fa, quando le società petrolifere toccarono in Borsa i minimi storici da inizio secolo.
[leggi tutto…]