Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Il conto di Kashagan a Eni & Co
30/06/2015 - Pubblicato in news internazionali

Da un lato la firma di un accordo che conferma gli ottimi rapporti d'affari tra l'Eni   e il Kazakhstan. Dall'altra i costi che lievitano per il riavvio del giacimento di Kashagan, bloccato da ottobre 2013 dopo una fuga di gas. La sostituzione di tutte le tubature, un lavoro da 1,8 miliardi di dollari affidato a Saipem, è già partita ma restano le preoccupazioni sui tempi espresse dal presidente kazako, Nursultan Nazarbayev. La nota ufficiale del Cane a sei zampe riferisce dell'intesa firmata sabato scorso all'Expo dall'ad di Kmg (KazMunayGas), Sauat Mynbayev, e dall'ad Eni  , Claudio Descalzi, per il trasferimento all'Eni   del 50% dei diritti di sfruttamento del blocco di Isatay, nel Mar Caspio. Il trasferimento avverrà nei prossimi mesi, dando seguito a un accordo strategico sottoscritto esattamente un anno fa, e che prevede anche lo sviluppo congiunto di un cantiere navale a Kuryk.

Fonte: MIlano Finanza 

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Energia, l’idrogeno al 13-14% nel mix europeo entro il 2050

Sullo sfondo c’è l’obiettivo di decarbonizzare l’economia europea, traguardo che verrà raggiunto anche tramite l’idrogeno, che dovrebbe crescere nel mix energetico fino al 13-14% da qui al 2050 puntando soprattutto su
[leggi tutto…]

Ad agosto arriva il gas in Puglia. Turisti sulle spiagge del Tap

Il metano che viene estratto dal Mar Caspio fino alla settimana scorsa arrivava sui monti del Pindo al confine tra la Grecia e l’Albania
[leggi tutto…]

Dalla lotta alle frodi al taglio dei sussidi

Lo chiamano “Pins”, Piano di politica economico-finanziaria per l'Innovazione e la sostenibilità, ed è la new entry annunciata nel Programma nazionale di riforma (Pnr), che servirà a organizzare tutti i piani preesist
[leggi tutto…]