Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Cipro, quel tesoro in fondo all’Egeo che minaccia l’egemonia di Erdogan
19/02/2018 - Pubblicato in news internazionali

La Saipem 12000, circondata dalla flotta da guerra turca, mentre cerca di raggiungere l’area in cui deve effettuare esplorazioni; Erdogan che considera un fastidioso inconveniente l’indipendente Cipro; l’Europa assetata di energia e gas. Tre ingredienti di una crisi potenzialmente esplosiva. Attraverso la Turchia passa la vena giugulare dei rifornimenti di gas diretti verso l’Europa. Al Blue Stream che collega Russia e Turchia attraverso il Mar Nero si sta affiancando il Turkish Stream; più a sud corre il Tanap. Erdogan è un asso pigliatutto che ha approfittato nel corso degli anni del suo dichiarato ruolo di avamposto dell’occidente nella complicata area caucasica e meridionale. Se in caso di crisi con l’occidente si materializzasse un asse tra Putin ed Erdogan, l’Europa si scoprirebbe molto fragile ed esposta ad ogni tipo di ritorsione.

Fonte: Repubblica, Affari&Finanza – Fabio Bogo (pag. 4)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Direttiva gas, trattamento diverso per gasdotti esistenti e nuovi

La nuova direttiva gas richiederà anche all'Italia di definire deroghe per i propri gasdotti col Nordafrica ma dovrebbe trattarsi di un passaggio semplice, che non richiederà lo scrutinio della Commissione previsto per i nuovi prog
[leggi tutto…]

Gas, l'Egitto lancia la sfida

Eni e Shell hanno affermato apertamente che l'Egitto è l'opzione più economica per portare sul mercato le gigantesche riserve di gas del Mediterraneo orientale, un'opzione preferibile al progetto di maxigasdotto Cipro-Grecia E
[leggi tutto…]

Eni avanza ancora nel gas libico

La spagnola Repsol è stata costretta a dichiarare lo stato di forza maggiore per il suo giacimento di Sharara.
[leggi tutto…]