Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Cipro, quel tesoro in fondo all’Egeo che minaccia l’egemonia di Erdogan
19/02/2018 - Pubblicato in news internazionali

La Saipem 12000, circondata dalla flotta da guerra turca, mentre cerca di raggiungere l’area in cui deve effettuare esplorazioni; Erdogan che considera un fastidioso inconveniente l’indipendente Cipro; l’Europa assetata di energia e gas. Tre ingredienti di una crisi potenzialmente esplosiva. Attraverso la Turchia passa la vena giugulare dei rifornimenti di gas diretti verso l’Europa. Al Blue Stream che collega Russia e Turchia attraverso il Mar Nero si sta affiancando il Turkish Stream; più a sud corre il Tanap. Erdogan è un asso pigliatutto che ha approfittato nel corso degli anni del suo dichiarato ruolo di avamposto dell’occidente nella complicata area caucasica e meridionale. Se in caso di crisi con l’occidente si materializzasse un asse tra Putin ed Erdogan, l’Europa si scoprirebbe molto fragile ed esposta ad ogni tipo di ritorsione.

Fonte: Repubblica, Affari&Finanza – Fabio Bogo (pag. 4)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Intervista a Fatih Birol: "Petrolio, giusto riunire il G20, se crolla il settore per danni per tutti"

Produttori e consumatori di petrolio allo stesso tavolo per evitare “nell’interesse di tutti il tracolo del settore”
[leggi tutto…]

Gazprom, in gennaio-febbraio export gas -24,6%

Nei primi due mesi del 2020 il colosso russo di Stato Gazprom, monopolista delle esportazioni di gas russo via tubo, ha registrato una flessione su anno dell'export del 24,6%
[leggi tutto…]

Energia, tlc, logistica. La riscossa italiana può iniziare dalle reti

Le reti sono state le grandi protagoniste di questa prima fase di emergenza, dimostrando una notevole “resilienza”
[leggi tutto…]