Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Cipro, quel tesoro in fondo all’Egeo che minaccia l’egemonia di Erdogan
19/02/2018 - Pubblicato in news internazionali

La Saipem 12000, circondata dalla flotta da guerra turca, mentre cerca di raggiungere l’area in cui deve effettuare esplorazioni; Erdogan che considera un fastidioso inconveniente l’indipendente Cipro; l’Europa assetata di energia e gas. Tre ingredienti di una crisi potenzialmente esplosiva. Attraverso la Turchia passa la vena giugulare dei rifornimenti di gas diretti verso l’Europa. Al Blue Stream che collega Russia e Turchia attraverso il Mar Nero si sta affiancando il Turkish Stream; più a sud corre il Tanap. Erdogan è un asso pigliatutto che ha approfittato nel corso degli anni del suo dichiarato ruolo di avamposto dell’occidente nella complicata area caucasica e meridionale. Se in caso di crisi con l’occidente si materializzasse un asse tra Putin ed Erdogan, l’Europa si scoprirebbe molto fragile ed esposta ad ogni tipo di ritorsione.

Fonte: Repubblica, Affari&Finanza – Fabio Bogo (pag. 4)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Carbone auf Wiedersehen, svolta verde in Germania

L’offensiva del Green Deal tedesco passa per un superamento del carbone, con la chiusura entro il 2038 delle centrali alimentate da questo combustibile altamente inquinante
[leggi tutto…]

La Turchia di Erdogan lancia la sfida a Eni in Libia

Il presidente turco Erdogan ha annunciato che quest’anno avvierà attività di esplorazione e perforazione nel Mediterraneo nelle zone inquadrate dall’accordo sulla demarcazione dei confini marittimi con la Libia
[leggi tutto…]

Transizione e gas, affare in commissione Industria Senato

La commissione Industria del Senato avvierà a breve un “affare assegnato” sulla transizione energetica e il ruolo del gas e delle altre fonti
[leggi tutto…]