Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Cipro pronto a esportare gas attraverso l’Egitto
22/02/2018 - Pubblicato in news internazionali

Dopo Israele anche Cipro si prepara ad esportare gas attraverso l’Egitto, una mossa che rafforza ulteriormente l’aspirazione del Cairo a diventare hub energetico nel Mediterraneo orientale, a scapito della Turchia. È stato il ministro dell’energia cipriota Lakkotypis a rivelare che Nicosia potrebbe raggiungere un accordo nelle prossime settimana per vendere la produzione di Aphrodite a impianti egiziani di gas naturale liquefatto. Il giacimento in questione, scoperto nel 2011, non è stato ancora sviluppato perché le sue riserve sono troppo limitate per giustificare la realizzazione di infrastrutture di trasporto. Lo scenario è cambiato grazie al successo delle esplorazioni di Eni e Totale che questo mese hanno individuato risorse promettenti nel pozzo Calypso 1. La tensione nell’area è alle stelle: la nave da perforazione italiana Saipem 12.000 è bloccata dal 9 febbraio al largo di Cipro, dove la Turchia sta effettuando esercitazioni navali militari. Nicosia ha anche siglato l’intesa a sostegno di EastMed, pipeline che collegherebbe Israele all’Italia, passando per Cipro e Grecia. Ma per Aphrodite ci sono una serie di fortunate coincidenze. A controllare il giacimento sono le stesse società coinvolte nello sfruttamento di Tamar e Leviathan al largo di Israele e che hanno appena sottoscritto un contratto decennale per cedere gas all’egiziana Dolphinus Energy.

Fonte: Il Sole 24 Ore – Sissi Bellomo (pag. 7)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Petrolio, nuovo rialzo sull’escalation di tensioni Usa-Iran

La decisione della Casa Bianca sul mancato rinnovo delle esenzioni per poter importare greggio dall’Iran ha avviato una spirale di tensione in grado di dare una nuova spinta ad un rally nelle quotazioni dell’oro nero.
[leggi tutto…]

Affondo Usa sull’Iran, impennata del petrolio

L’amministrazione Trump sbarra del tutto i cancelli internazionali al petrolio dell’Iran, eliminando le deroghe che aveva finora concesso a otto paesi tra i quali l’Italia
[leggi tutto…]

Def, il giudizio di imprese e sindacati

È in chiaroscuro il giudizio delle categorie produttive sul Def, dopo il giro di audizioni di ieri presso le commissioni Bilancio di Camera e Senato. Gli industriali apprezzano i “due decreti approvati ma non ancora pubblicati (così de
[leggi tutto…]