Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa La Cina è vicina al gas adriatico
21/09/2018 - Pubblicato in news nazionali

La Cina alla conquista del gas Adriatico. Lo cercheranno e lo estrarranno di fronte alla coste. Per i fautori dell’offshore si tratta di un’opportunità da cogliere al volo perché porterà investimenti milionari e posti di lavoro. Un tentativo di bloccare le perforazioni era avvenuto con alcuni ricorsi al tribunale amministrativo, che però ha dato torto ai contestatori, sentenziando che è il governo a concedere o meno le autorizzazioni sulla base di un piano nazionale e non le Regioni. L’Adriatico sembra essere un grande pozzo di gas. Così hanno chiesto concessioni per perforare anche gli australiani dello SpectrumGeo, che nonostante le incognite della Brexit sono pronti a stanziarsi lungo l’Adriatico.

Fonte: ItaliaOggi – Carlo Valentini (pag. 10)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Sussidi ambientali, fra tagli e retromarce tutte le voci sotto tiro

In queste settimane il ministro dell’Ambiente, Sergio Costa, ha annunciato di voler rincarare l’accisa del gasolio per modificare il prezzo e rendere il diesel più costoso della benzina, perché ritenuto un sussidio dannoso per l&
[leggi tutto…]

Industria ceramica in allarme: <<Arrivano costi folli per la CO2>>

Cambiano e diventano più severe le regole europee per le emissioni di anidride carbonica dell’industria
[leggi tutto…]

Cipro, il fronte del mare. Così la corsa al gas accende incubi di guerra

Dalla scoperta del gas nel 2011 l’isola di Cipro è sempre di più il terreno di confronto tra sfidanti ben più potenti dei suoi residenti, divisi  da una linea di demarcazione da oltre cinquanta anni, turco-ciprioti e greco-
[leggi tutto…]