Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Certificati bianchi, Gse: nei primi due mesi titoli raddoppiati
04/03/2017 - Pubblicato in news nazionali

È ancora molto calda la questione dell'equilibrio del mercato dei Certificati bianchi – e di conseguenza del balzo dei prezzi dei titoli, arrivati di recente a 270 euro. Con una mossa inedita il Gse ha pubblicato ieri i dati relativi ai procedimenti amministrativi conclusi e ai relativi Titoli di efficienza energetica (Tee) riconosciuti nel primo bimestre 2017, sottolineando che sono stati riconosciuti oltre 900mila Certificati bianchi, quasi il doppio rispetto allo scorso periodo dello scorso anno. Un'informazione volta evidentemente a corroborare quanto affermato a più riprese dal Gse, e cioè che il mercato dei Certificati bianchi non è “corto” e che quindi le ragioni dell'aumento dei prezzi vanno cercati altrove. Al 28 febbraio 2017 i procedimenti conclusi con esito positivo sono 1.025, di cui 85 Proposte di Progetto e Programma di Misura (PPPM) e 940 Richieste di Verifica e Certificazione dei Risparmi (RVC). L'esito positivo delle istruttorie ha generato il riconoscimento di 912.859 Tee, quasi il doppio rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente (circa 500.000 Tee).

Fonte: Staffetta Quotidiana

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Def, il giudizio di imprese e sindacati

È in chiaroscuro il giudizio delle categorie produttive sul Def, dopo il giro di audizioni di ieri presso le commissioni Bilancio di Camera e Senato. Gli industriali apprezzano i “due decreti approvati ma non ancora pubblicati (così de
[leggi tutto…]

Confindustria: Italia sia hub del gas. Crippa: supporto a chi si allinea al Pec

Si è svolto a Roma l'incontro tra il Comitato Energia di Confindustria e il sottosegretario allo Sviluppo economico Davide Crippa. Al centro del confronto, il Piano nazionale energia e clima e il ruolo strategico del gas naturale per la transi
[leggi tutto…]

Doppia Commessa per Saipem

Saipem si è aggiudicata nuovi contratti nel drilling offshore in Norvegia e in Medio Oriente per un totale di oltre 200 milioni di dollari.
[leggi tutto…]